Olii Essenziali per memme, bambini, neonati e adulti

Silvia Di Domenico, Doula e esperta di Olii Essenziali, ci propone quattro rimedi, fra olii e miscele, per aiutare neonati, bambini, mamme in attesa e tutta la famiglia!

NB. Questo contenuto è a solo scopo informativo, in quanto non è destinato a diagnosticare, trattare o curare alcuna malattia. Si consiglia di consultare un medico per affrontare qualsiasi disturbo che si dovesse riscontrare.

Olii essenziali per mamme e bambini: storia e proprietà

Leggi come diluire, preparare e applicare gli olii essenziali

Olii essenziali: come si utilizzano

PARTECIPA AL NOSTRO INCONTRO!

Oli essenziali, riflessologia plantare, osteopatia per bambini, neonati e donne incinta a Roma

MASSAGGIO CON OLIO ESSENZIALE DI MANDARINO ROSSO

L’olio essenziale di mandarino (citrus nobils – reticulata) esiste nella variante rosso e verde, ma il più indicato in gravidanza e sui neonati è il primo.

È un profumo dolce e “allegro”, è un’essenza che “abbraccia”, con una forte valenza materna in grado di sciogliere anche le persone molto rigide e concentrate su se stesse, tirando fuori il bambino interiore.

È consigliabile alle future mamme per un rilassante massaggio sul pancione e in seguito sul neonato (NB. fare bene attenzione alla diluizione – testare l’olio in aree meno sensibile per essere sicuri che non ci siano reazioni cutanee).

olio essenziale di mandarino rosso per donne in gravidanza e bambini

OLIO ESSENZIALE DI MANDARINO ROSSO: DRENANTE, ANTISMAGLIATURE, ASTRINGENTE E DERMOPURIFICANTE

  • Per la donna: è indicato per massaggi vaso-protettori e drenanti contro la ritenzione idrica e, grazie alla sue proprietà tonificanti, per prevenire le smagliature in gravidanza. È anche un olio astringente e dermopurificante, quindi può essere aggiunto a creme per visi con acne e pelle atona e in shampoo contro i capelli grassi.
  • Per il bambino: diluito in un olio da massaggio, è un’essenza che favorisce la relazione e il gioco con la mamma.

I BENEFICI DELL’OLIO ESSENZIALE DI LAVANDA: SCOTTATURE, PUNTURE DI INSETTO, ANSIA, DEPRESSIONE, PRESSIONE ALTA E… NANNA!

Esistono tre varietà:

  • Lavanda vera (lavandula officinalis),
  • Lavanda spigo (lavandula latifolia)
  • Lavandino (lavandula hybrida)

Quella indicata in gravidanza e sui bambini è la Lavanda Vera, la più cara, ma l’unica che si può utilizzare pura sulla pelle, sulle scottature e le punture di insetto.

Questa è quindi un’essenza in grado di “portare via” gli stati negativi: dà un senso di pulito e chiarezza, allontana le paure e i cattivi pensieri, rasserena e riequilibra gli stati d’ansia e depressivi e abbassa la pressione alta.

Olio essenziale di lavanda per donne in gravidanza e bambini

OLIO DI LAVANDA VERA PER MAL DI TESTA, AFFEZIONI DELLE VIE RESPIRATORIE, CISTITI, CICLO DOLOROSO E… RUGHE!

Olio Essenziale di lavanda per la donna

È efficace contro il mal di testa, soprattutto quello post-prandiale, ma non va applicata direttamente sulle tempie. È sufficiente versare un paio di gocce sui polpastrelli, annusare e poi passere le mani sui capelli, massaggiando bene. I capelli sono un ottimo canale per veicolare i principi dell’olio all’interno del nostro organismo.

Qualche goccia nei fumenti fluidifica il muco, risolvendo raffreddori, bronchiti e s In un semicupo, ha un buon effetto sulle cistiti e, una volta tornate, sulle mestruazioni dolorose.

In cosmesi, qualche goccia aggiunta a una crema diventa un ottimo trattamento antirughe e contro l’acne infiammata; unita a un olio da massaggio è efficace contro la cellulite dura, mentre diluita in uno shampoo lo trasforma in un detergente anti-forfora, sebo-regolatore ed efficace contro la caduta dei capelli.

Olio Essenziale di lavanda per il bambino

3 gocce in 30 ml di olio da massaggio favoriscono il sonno serale.

Gli oli essenziali possono anche essere combinati in miscele e usate per il massaggio o inserite in un roll-on.

Vediamo anche un paio di ricette tipo:

RICETTA PER LA MISCELA MAGICA DI OLII ESSENZIALI

2 gocce di Camomilla Romana
2 gocce di Lavanda
2 gocce di Arancio Amaro

Diluite in olio vettore in base all’età del bambino.

Questa Miscela Magica è molto indicata in caso di coliche, eccessi di nervosismo, per bambini che non riescono a prendere sonno e in caso di dermatiti da pannolino.

olio essenziale di camomilla per bambini e donne in gravidanza

MISCELA DI OLII ESSENZIALI PER IL SISTEMA IMMUNITARIO

2 gocce di Limone
2 gocce di Lavanda
2 gocce di Menta piperita

Diluite in olio vettore in base all’età del bambino

Questa miscela può essere massaggiata dietro le orecchie o sotto i piedi per dare sostegno durante i mesi invernali.

olio essenziale di menta piperita per bambini e donne in gravidanza

 

Oli essenziali, riflessologia plantare, osteopatia per bambini, neonati e donne incinta a Roma

Articolo precedenteScuole dell’infanzia private “speciali” a Roma e dintorni – 2° parte
Articolo successivoCome diluire e applicare gli olii essenziali per bambini e neonati
Silvia Lombardo è nata nel 1978 a Roma da madre trasteverina e padre siracusano. Dopo una breve pausa in una città mostruosamente più a misura d’uomo come Torino, vive tuttoggi nella Capitale dove si aggira, minacciosa, con carrozzina e passeggino dall’agosto 2016. Diplomata alla Scuola Holden di Torino, si è occupata di cultura e spettacolo per alcune agenzie giornalistiche, ha scritto e realizzato un film a costo zero sul precariato dal titolo “La ballata dei precari” e pubblicato “La ballata dei precari – Guida di sopravvivenza per trentenni” (Miraggi Edizioni, 2011). Fra le altre cose ha fatto la giornalista, l’addetta stampa e l’insegnante di multimedialità per le scuole elementari e i licei. Ha collaborato con la Bel-Ami Edizioni, il Circolo Letterario Bel-Ami, Millionaire, Donne Sul Web, Rai e è stata una blogger de L’Unità. Ha insegnato sceneggiatura e da 12 anni studia il fenomeno della musica scritta nei campi di concentramento, sul quale ha scritto un documentario, uno spettacolo realizzato all’Auditorium Parco della Musica nel gennaio 2015 (con, tra gli altri, Ute Lemper e Marco Baliani) e, la cosa più bella, una lezione concerto per portare questa musica fra i ragazzi delle scuole medie e superiori. Nonostante nessuno avrebbe scommesso una lira sulla suddetta come mamma, il soggetto si dimostra pieno di buona volontà. E menomale perché Diana non dorme, non vuole parlare, non vuole camminare e non rinuncia al latte materno neanche con le cannonate. Quando il gioco si fa duro, non resta che inforcare fascia e passeggino e andare in giro per la città. Prima o poi una delle due dovrà pur dormire…