festa della mamma

Un biglietto d’auguri magico e speciale per la festa della mamma, un libro da decorare e abbellire a piacimento con la raccolta dei ricordi più preziosi.

Presto che è tardi.

Dobbiamo organizzarci, tra 2 giorni è la festa della mamma e ancora siamo in alto mare con i regali, l’organizzazione, gli invitati, la torta, la sala…ma che dico??? Chi voglio prendere in giro! Queste cose non si possono fare! Cosa darei per poterle organizzare una festa di tutto punto, come merita!

Oggi anche reperire un semplice regalo è più impegnativo che mai.

“Ma io voglio farle un regalo vero!”

Vi è mai capitato di suggerire ai bambini un regalino facilmente reperibile tipo una torta o una caramella e sentirvi rispondere: “Noooo, ma io voglio farle un regalo vero!“. Vi diremo di più, avete mai fatto caso che questa frase viene ripetuta con una certa insistenza dai più piccoli soprattutto quando il destinatario del dono è la loro mamma?

Il motivo è facilmente intuibile: vogliono farle sentire tutto il loro affetto, donandole qualcosa che li leghi. 
Ma cos’è per loro un regalo vero? Spesso e volentieri è un oggetto da acquistare (ad esempio un paio di scarpe che sanno piacerle tantissimo) che, però, deve (e ripetiamo DEVE!) essere accompagnato da qualcosa creato da loro. Un disegno, un lavoretto, qualsiasi cosa va bene, l’importante è che sia frutto delle loro capacità e che rappresenti il pensiero del tempo che loro hanno investito per confezionarlo.
Un’opera d’arte fatta in casa, per capirci.

Mai come quest’anno questa esigenza può essere facilmente soddisfatta, riciclando qualcosa qua e là, con l’aiuto di papà per fare alla mamma una bella sorpresa.

Per la festa della mamma il biglietto è magico!

La fantasia dei bambini galoppa davvero quando si parla di magia. E niente, per loro, è più magico della mamma!
Ecco perché abbiamo chiesto alla nostra Evita Zappadu di realizzare un tutorial in esclusiva per Roma 03 e aiutare i nostri piccoli lettori a confezionare una Magic Card unica per la “Festa della Mamma”.

Per farla servono:

  • cartoncino colorato e cartoncino bianco
  • forbici
  • taglierino
  • colla stick
  • disegno o immagine stampata da internet
  • pennarelli
  • acetato trasparente

In questo modo i bambini utilizzeranno anche alcune delle loro capacità (come tagliare, colorare, incollare e prendere le misure) divertendosi.

L’arte dello scrapbooking

Se volessero poi rendere la festa della mamma ancora più particolare e oltre al biglietto farle scartare anche qualcos’altro, un bell’album dei ricordi potrebbe rivelarsi una scelta vincente. 

scrapping

Attingendo sempre dalle idee incantevoli di Evita, ho fatto una passeggiata nella sua pagina, Scrap and Go Handmade with love e, tra le sue creazioni, mi sono imbattuta nella meravigliosa arte dello scrapbooking.

Ammetto che l’idea di realizzare uno scrapbooking la conservavo già da tempo, grazie a un film che amo molto, un road trip con protagonisti Kirsten Dunst e Orlando Bloom che vidi per la prima volta proprio con la mia mamma.

Si intitola Elisabethtown (2005) e parte dal principio che l’amore è un viaggio. I due protagonisti, sconosciuti all’inizio si ritrovano a vivere una serie di esperienze e sarà proprio un album con pagine bianche, abbellito con ricordi, foto, scritte e citazioni memorabili, a unirli.

Adoro come Claire trova il modo di accompagnare Drew nel suo personale e intimo viaggio con se stesso.

Realizzare uno Scrapbooking

Basta, ho deciso, voglio anche io fare un’opera di Scrapbooking con i bambini.
Non occorre molto, i risultati sembrano davvero deliziosi e quasi quasi mi cimento un po’.

Ho reperito colla e nastro adesivo, fotografie e scotch, carta, cartoncino, nastri, pennarelli, matite e adesso voglio provare a creare la mia piccola opera d’arte.

scarpping

Lo scopo principale dello scrapbooking è quello di fermare i ricordi, conservandoli in modo originale e prezioso anche per le generazioni che arriveranno, la meraviglia sta nel rendere i momenti memorabili di famiglia, una vera e propria opera d’arte, esprimendo creatività e fantasia.

Tra le pagine del nostro libro, quindi, possono esserci foto, ritagli, poesie, citazioni, dischi con una playlist personalizzata, opuscoli, mappe, biglietti di vecchi viaggi o addirittura di viaggi da fare (facendo così una super sorpresa).

Io sono un’amante delle foglie, mi piace lasciarle essiccare dentro i libri.
In Canada presi così tante foglie di Acero cadute a terra che potrei mettere in piedi un percorso sensoriale “simil bosco” fatto in casa.

scarpbooking

Scusate sto tergiversando era per dire che anche le foglie, i fiori sono belli da inserire soprattutto se ricordano qualcosa.

Scrapbooking maternità

Molte mamme quando desiderano uno scrapbooking con i ricordi dei loro figli fanno aggiungere anche il braccialetto della nascita, un calzino, un pezzetto della sua copertina preferita e tante altre piccole cose.

Oggi l’album di famiglia è un po’ andato perduto, con la scusa delle foto in digitale, si fanno tantissime fotografie ma spesso restano nell’hard disk da collegare al pc.

Lo Scrapbooking può aiutarci a mostrare quelle foto, raccontarne la storia e spiegarne il significato.

Come iniziare a realizzare uno scrapbooking

Per chi è alle prime armi come me consiglio di andare per step e partire da un tema: ad esempio un “viaggio”. Poi bisogna scegliere le foto da associarvi.

Tutto può risultare utile: scatole, carta da regalo, nastrini, fili, bottoni, cartoncini vari, stoffe, la scelta è vastissima.

scarapbooking

Mia mamma ad esempio ama collezionare sabbia, sarebbe bello mettere nel suo scrapbooking un po’ di sabbia dei bellissimi posti che abbiamo visitato insieme.

Non c’è un modo per realizzarlo al meglio, la mamma apprezzerà il tempo che i bambini hanno impiegato, l’idea stravagante che hanno pensato e i ricordi indelebili che sono riusciti a catturare.

Poi, con un semplice ordine online, è possibile accompagnare l’album con un libro speciale magari scelto fra quelli che vi abbiamo consigliato qui: Libri per la festa della mamma, dillo con un libro.

Del resto la mamma è un dono prezioso: da custodire come una Magic Card, da vivere come un album e un libro e da conservare come un’opera d’arte.