0,00 $

Nessun prodotto nel carrello.

24 C
Rome

Iscriviti alla newsletter di Roma03

info@roma03.it

RistoBimbi

Mamma Silvia

Gymboree - Play & Music

Contatti

HomeCOSA FAREA CASAOrganizzare una festa di compleanno in piena...

Organizzare una festa di compleanno in piena quarantena da Coronavirus

Altri articoli

Silvia Lombardohttps://roma03.it/chi-siamo/
Silvia Lombardo è nata nel 1978 a Roma da madre trasteverina e padre siracusano. Dopo una breve pausa in una città mostruosamente più a misura d’uomo come Torino, vive tuttoggi nella Capitale dove si aggira minacciosa con sua figlia Diana dal 2016. Diplomata in Narratologia e Storytelling alla Scuola Holden, ha fatto la giornalista, scritto libri, cortometraggi, documentari, lavorato nell’editoria, collaborato con la Rai. Della sua infanzia ricorda soprattutto i quattro alberi di Natale che faceva ogni anno con mamma e le sessioni di danza acrobatica in salotto, su musiche di Glenn Miller, con papà. Convinta, quindi, che la famiglia sia una cosa molto divertente, ha deciso di scrivere un blog per il divertimento di tutte le famiglie!

I nostri gnomi compiono gli anni, ma siamo segregati in casa, in piena emergenza sanitaria per colpa del Covid-19, alle prese con la quarantena e mille e più decreti che non ci permettono neppure di capire se la candelina per la torta di nostro figlio è di prima o ultimissima necessità.

Quante hanno partorito figli tra marzo e aprile?

Eccomi,colpevole! Me potevo fa i fatti miei nel lontano luglio del 2016? Almeno adesso non avrei dovuto accontentare un figlio che desidera ardentemente festeggiare i suoi 3 anni.

Prima che l’emergenza sanitaria scoppiasse, Flavio desiderava una festa a tema spazio, o come diceva lui: UNA FESTA SPAZIALE!
E già questo mi caricava di una grossa responsabilità: spaziale è anche sinonimo, di pazzesca, fantasmagorica, stupefacente…
E così mi sono attivata: ho pensato, comprato, costruito ogni gioco possibile.
Ho considerato l’allestimento con uno scenario che rendesse l’atmosfera tra galassie e costellazioni, ho progettato spugne ricoperte di carta alluminio per fare la camminata senza gravità, ho costruito con il cartoncino un razzo spaziale, ho creato con le bottiglie di plastica i razzi da mettere come zaino, mi sono messa a ripassare lo strumento musicale (Hand pan) che suonavo quando ero giovane e spensierata, che ha una forma a dir poco simile a una navicella spaziale… 
INSOMMA ERO PROPRIO ORGANIZZATA!

handpan

Poi il CORONAVIRUS.
La quarantena, giorni e giorni in casa, saranno i cartoni animati, saranno i suoi giocattoli dei supereroi, sarà che un’amica ci ha regalato il costume di Spiderman, sarà che l’ultima festa a cui è andato, prima del letargo casalingo, era a tema Marvel… sarà quel che sarà, ma oggi Flavio vuole la festa a tema SUPEREROI!
Aiutoooo! A casa non ho niente e non ero organizzata, ho provato a dissuaderlo, ma non c’è stato verso.

Organizzare una festa di compleanno ai tempi del CoronaVirus

Ho pensato che tra un lavoretto e l’altro avrei potuto costruire insieme con lui la sua festa e l’avremmo in qualche modo resa speciale proprio perché è stato lui stesso a vederla crearsi dal niente.

  • Gli inviti parte prima
    All’inizio sembrava che qualche passeggiata o uscita sotto casa si potesse fare e avevamo pensato di realizzare degli inviti cartacei, la festa non si sarebbe comunque fatta insieme agli amici, ma andare a citofonare ai suoi amichetti e dare fisicamente l’invito era comunque un’attività coinvolgente per lui: abbiamo preso le impronte delle sue manine su dei cartoncini e poi li abbiamo colorati con i colori che si gonfiano per renderli tridimensionali.

La ricetta per far gonfiare i colori:
3 cucchiai di farina
3 cucchiai di sale fino
8 cucchiai di acqua
Mescolare e aggiungere infine un cucchiaino di lievito per dolci.
Dividere il composto in tanti vasetti diversi per quanti colori avete bisogno di utilizzare. Aggiungete la tempera colorata a ogni vasetto.
Fate il vostro disegno e poi riscaldatelo al forno a microonde per 30 secondi.

colori che si gonfiano

  • Gli inviti parte seconda
    Visto e considerato che non potevamo neppure dare gli inviti, abbiamo pensato di sfruttare una grafica di pinterest e aggiungere testi per creare l’invito da inviare su Whatsapp con un link per fare una video conferenza su Zoom.

invito festa

Intrattenere un bambino con giochi di animazione in solitaria

  • I giochi di intrattenimento
    Abbiamo pensato a dei giochi che ricordassero i supereroi in questione.

Per l’attività che richiamasse Spiderman: abbiamo pensato una rivisitazione del gioco della campana fatto con lo scotch carta, abbiamo messo a terra una serie di fili a formare una ragnatela, Flavio ha lanciato un ragnetto – che fortunatamente abbiamo recuperato da un cestino dei tesori di quando era piccolo – e in base a dove è andato a finire il ragno, ha fatto dei salti fino a raggiungere l’animaletto.

ragnatela-campana


Per l’attività che rimanda a Batman: abbiamo foderato di carta crespa blu, verde e argentata ( i colori che avevo) delle scatole che messe sovrapposte insieme formano degli altissimi grattaceli.
Si è intrattenuto nel fare delle torri alte e non farle cadere.

grattacieli

Per l’attività legata ad Hulk: avevo la carta da pacchi marrone, ho fatto dei ritagli e li ho coperti con la carta crespa verde, dietro abbiamo messo dei contenitori con all’interno gli ovetti Kinder – che ho trovato al supermercato a tema supereroi (che super lato b che ho avuto!) -, lui ha dovuto lanciare pugni e spaccare tutto e trovare il suo premio. Non è propriamente un gioco educativo, ma anche distruggere un po’ gli è servito a sfogarsi.

hulk

Per l’attività con richiamo a Capitan America: un semplicissimo tiro al bersaglio con il lancio dello scudo al posto della palla.

Per l’attività incentrata sulla figura di Thor:  ho messo in ballo l’antichissima pentolaccia, senza doverla distruggere a suon di bastonate, anche perché l’oggetto stesso della nostra pignatta è il martello di Thor. Ho fatto scendere tanti fili colorati e Flavio alternandosi con me e con il padre li ha tirati finché non ha trovato il  bottino. Non avevo caramelle in casa, ma fortunatamente avevo comprato un paio di pigiami proprio dei super eroi, in tempo in tempo prima che prendessi le chiavi della macchina e le buttassi in fondo al cassetto. Mi rincuoro del fatto che il tesoro raggiunto, cadendogli addosso non gli ha fatto male. 

  • La torta finta
    Premetto che sono un’amante delle torte finte, perché mi piace che i bimbi possano farci le foto senza rischiare di farle cadere o di sporcarsi.
    Flavio ha avuto la sua torta finta alla festa di un anno e anche a quella dei due anni, mi dispiaceva che quest’anno saltasse.
    I materiali a disposizione erano pari a zero, avevo però la meravigliosa torta dei due anni, che mi limitava nella forma perché essendo stata una festa a tema cinema erano due pizze di pellicole per film.

torta cinema

L’ho smontata e aggiungendo un’insalatiera e il coperchio del contenitore di una fascia di quando praticavo babywearing, ho creato ben tre piani!
Sono stata aiutata dai pupazzi di Flavio… lo ammetto!

torta supereroi

  • Il soffio delle candeline con gli amici
    Questo è stato il pezzo forte della festa.
    Avevo mandato a tutti un link per connettersi su zoom.

Certo non è stato propriamente un collegamento da conferenza, c’era confusione, rumore, bimbi che parlavano insieme, ma è stato bellissimo ed emozionante. Per tutti era una cosa nuova e adatta al periodo in cui i rapporti sono a distanza e un po’ virtuali.

soffia le candeline

Siamo stati a casa, non ci siamo abbracciati, tanto meno toccati e baciati, ma sicuro siamo stati insieme!

Iscriviti alla newsletter

Fai questa scelta e d'ora in poi farai parte per di ogni singola avventura che intraprenderemo!

Il nuovo articolo

- Advertisement -Mamsitter - Cerchi una babysitter a Roma

Socialnetwork

20,700FansLike
2,400FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Ultime notizie

Più letti