Epicentro, il centro di Epidemiologia dell’Istituto Superiore di Sanità offre preziosi consigli per l’attività fisica dei bambini da 0 a 11 anni anche in casa

EPICENTRO
Portale di Epidemiologia
dell’Istituto Superiore di Sanità
CONSIGLI PER L’ATTIVITÀ FISICA DEI BAMBINI IN CASA

SCHEMA BAMBINI DA 0 A 4 ANNI
SCHEMA BAMBINI DAI 5 AGLI 11 ANNI

I bambini hanno bisogno di muoversi, cominciamo con quella che fino a un mese fa avremmo apostrofato come enorme banalità.

Cosa fare per far muovere i bambini anche durante la quarantena

I bambini hanno bisogno di muoversi e se non possono usufruire del loro spazio giornaliero dedicato a correre, saltare, rotolare, pedalare diventeranno inevitabilmente nervosi o tristi o elettrici e, soprattutto, ne risentirà anche la loro salute.

Il movimento, lo stare all’aria aperta, sono importanti per la salute del bambino quanto il cibo sano, buone abitudini igieniche, il sonno. Sullo stare all’aria aperta, molti di noi possono fare poco adesso – compresa la sottoscritta che ha un balcone dove entra a malapena lo stendino – ma sul movimento, anche in una casa molto piccola, c’è molto che si può fare con i bambini, creando anche un piacevole momento di gioco e di interazione con i gli adulti.

attività fisica da fare durante la quarantena bambini

I consigli per l’attività fisica dei bambini da 0 a 11 anni dell’Istituto Superiore di Sanità

In nostro soccorso arriva niente meno che il Portale di Epidemiologia dell’Istituto Superiore di Sanità che ha stilato un elenco di attività motorie da fare in casa con bambini da 0 a 11 anni.

Esercizi e giochi molto semplici che, oltre a far bene ai vostri bimbi, renderanno più divertenti e varie le giornate (aiutandovi anche nella difficile organizzazione domestica di questo periodo).

L’invito è, in primis, di dare il buon esempio, di evitare l’uso di tablet e cellulari fino a 4 anni (e poi massimo 2 ore al giorno), di fare movimento libero (capriole, salti, ballo, stretching), letture ad alta voce e giocare con paste modellabili e disegnare.

Consigli mirati per il movimento dei bambini in ogni fascia di età

Un documento davvero ben fatto, ricco di consigli semplici da mettere in atto. A partire dal numero di ore di attività fisica che ogni bambino necessita a seconda dell’età

quante ore al giorno un bambino deve dedicare all'attività fisica
Fonte: Istituto Superiore di Sanità

I consigli vengono suddivisi nelle seguenti fasce di età:

  • neonati 0-6 mesi: dal ballare col proprio bambino in braccio alla realizzazione di ceste e pannelli sensoriali per la manipolazione
  • neonati 6-12 mesi: via libera ai giochi sul tappetino
  • bambini 12-24 mesi: dal mimare le movenze degli animali alla realizzazione di percorsi domestici di psicomotricità
  • bambini 24-36 mesi: dal bowling casalingo a divertenti percorsi che prevedono l’imitazione degli animali
  • bambini 3-4 anni: dal gioco dello specchio alla caccia al tesoro
  • bambini 5-7 anni: i percorsi ad ostacoli qui possono farsi più complessi e il sito consiglia tanti giochi che prevedono anche l’uso della musica
  • bambini 8-11 anni: sui più grandicelli il sito si sbizzarrisce, ma a nostro avviso alcuni dei divertenti giochi proposti si possono tranquillmente adattare anche ai più piccini.

Vi consigliamo di leggere, anzi studiare, questo fondamentale vademecum promosso dall’Istituto di Sanità.

Anzi, già che ci siete se potete stampate anche questi due promemoria e appendeteli in un luogo ben visibile: saranno importanti risorse a cui ricorrere quando non saprete più cosa proporre ai bambini: