CORSO DI SVEZZAMENTO online

Quando si comincia lo svezzamento? L’omogeneizzato di frutta a quattro mesi? Meglio svezzamento o autosvezzamento? Quanto brodo devo fare? Sfatiamo un po’ di falsi miti e facciamo un po’ di chiarezza sullo svezzamento con l’Ostetrica Valentina De Pietro che ha anche messo a punto un corso di svezzamento online.

OSTETRICA VALENTINA DE PIETRO
Corso di svezzamento e autosvezzamento online
info e prenotazioni: 3491845385 – [email protected]
PAGINA FACEBOOKSITO WEB

IL CORSO DI SVEZZAMENTO
con Valentina De Pietro
C’è ogni 3 e 21 del mese
(il 3 alle 18.30 il 21 alle 15.00)

Lo Svezzamento è uno dei momenti più importanti per le famiglie alle prese con un piccolissimo nel suo primo anno di vita. E come tutti i momenti di svolta nella vita di un bambino piccolo e di una famiglia sono tantissime le domande che possono sorgere, tanti dubbi, tante curiosità e tanti approcci differenti da parte degli specialisti… e come sempre anche di consigli non richiesti.

Ho quindi chiesto alla nostra preziosa Ostetrica Valentina De Pietro, cintura nera di allattamento e super  esperta anche di svezzamento, di darci qualche consiglio e sfatare qualche falso mito in modo semplice e chiaro con un bell’elenco che sarà molto utili a tutti coloro che stanno per cominciare a far assaggiare le prime pappe ai loro bambini, ma anche a quelli che hanno già cominciato e sono pieni di dubbi.

CORSO DI SVEZZAMENTO online

Svezzamento o autosvezzamento? A 4 mesi con la frutta o a 6 con cibi solidi? Corso di svezzamento online con l’ostetrica!

L’Ostetrica Valentina De Pietro mi ha rivelato alcune informazioni su svezzamento e autosvezzamento che se le avessi saputo quando Diana aveva sei mesi mi avrebbero cambiato la vita… Inoltre, se avete deciso di farvi seguire in questa delicata fase di passaggio dal cibo liquido a quello semi-solido o solido, potete chiedere informazioni alla nostra ostetrica circa il suo corso online dedicato proprio allo svezzamento e all’autosvezzamento.

Vi aiuterà a scegliere, vi aiuterà a capire gusti e propensioni dei vostri piccolissimi (ci sono bambini che sono più amanti delle pappe e quelli che nutrono molta più curiosità verso i cibi solidi), vi accompagnerà in questo passaggio importante con un corso di svezzamento online – più sicuro di così – una full immertion di due ore (per il mese di Marzo 2021 il corso si terrà nei giorni 3 marzo, alle ore 18.30, e 21 marzo, alle 15.00).

corso di svezzamento online autosvezzamento ostetrica roma

Le risposte dell’ostetrica su Alimentazione Complementare da 0 a 3 anni ergo Svezzamento e autosvezzamento

1Il brodo si deve fare sempre e fino a 18 anni?

No, basta con questo brodo! Forse sarà comodo, forse fate il brodo e surgelate… ma ‘sto brodino tutte le sere, sapete quanto è poco interessante per i vostri bambini? Meglio una patata schiacciata, le classiche verdurine da brodo ridotte in purea o in pezzi da manipolare… molto più interessanti!

2Devo introdurre gli alimenti uno per volta?

No, ma accompagniamo comunque i gusti del bambino e evitiamo il babyfood. Non forziamolo ad assaggiare un cibo o a mangiare molto: aspettiamo i suoi tempi e non preoccupiamoci troppo del loro peso o della loro crescita. Lo svezzamento è un momento molto delicato: iniziare troppo presto o insistere troppo potrebbe essere controproducente.

Oppure in caso di legumi se mostrano di non gradirli molto provate a cominciare con le lenticchie decorticate, quelle rosse per capirci, oppure passati col passalegumi.

3È giusto far provare tanti gusti diversi al bambino già prestissimo?

Più noi aspettiamo del tempo a proporgli dei cibi, più loro tenderanno a rifiutarli perché si abitueranno sempre agli stessi sapori e saranno molto diffidenti verso cibi nuovi. Cerchiamo quindi, già dall’inizio, di introdurre più consistenze e cibi possibili.

Non è assolutamente vera la questione delle allergie, per le quali si diceva di introdurre un cibo alla volta: attraverso studi scientifici si è dimostrato che è proprio il contrario, più tardi si introducono dei cibi più c’è il rischio che si sviluppino intolleranze e allergie.

4L’uovo solo L’albume?

Risposta breve e semplice… NO

5I cibi “giusti” per cominciare devono essere insipidi

Ecco un altro falso mito!

6E’ bene cominciare con l’omogeneizzato di frutta a 4 mesi?

La frutta è molto meno calorica di una poppata, quindi non può sostituire un pasto di latte. E comunque iniziare a 4 mesi con lo svezzamento e con cibi diversi dal latte, materno o artificiale, è ancora troppo presto.

7Iniziare prima di 6 mesi  fa risparmiare tempo?

FALSO. Il bambino deve riuscire a stare seduto dritto, deve riuscire ad afferrare un cucchiaino. Iniziare prima dei sei mesi non fa assolutamente risparmiare tempo. Anche a livello digestivo, prima dei 6 mesi non sono pronti perché sia l’intestino che lo stomaco sono “immaturi” per ricevere un cibo che sia diverso dal latte.

Lo svezzamento è un passaggio da pasto liquido a pasto solido o semisolido, fateli iniziare quando sono veramente pronti… potrebbe essere anche che il vostro bimbo non sia pronto nemmeno a 6 mesi compiuti, ma magari a 6 mesi e mezzo o 7. Non abbiate fretta: ogni bambino ha i suoi tempi e lo svezzamento è sempre un momento di separazione.

8Può mangiare semiseduto ancora non si tiene dritto?

Come già detto, il momento per iniziare lo svezzamento è quando il bambino si tiene ben seduto e comunque non prima dei 6 mesi.

9Il mio bambino non gradisce le pappe, spesso le lascia…

Forse il tuo bambino non è predisposto allo svezzamento tradizionale: proviamo a fargli fare deglli assaggi proponendogli dei pezzetti di cibo, tagliati in dimensioni adeguate, cominciando con quello che si chiama autosvezzamento.

Oppure proviamo con il Baby Led Weaning, una pratica che consiste nell’offrire al bimbo il cibo in un formato che sia poco più grande del pugno del bambino, dimensione che gli permetterà di esplorare i sapori e le consistenze, leccando, ciucciando, sputando e magari lanciando. E’ però, questa, una modalità di autoregolamentazione preziosa per osservare anche l’approccio al cibo di nostro figlio.

10Oddio il bambino si strozza!

Fondamentale, sempre, quando si avvicina il momento dello svezzamento fare un Corso di sicurezza con manovre di disostruzione: vi spiegheranno, oltre a fare la famosa manovra di Heimlich, tante cose importanti per sapere quando seriamente c’è una situazione di pericolo, come tagliare i cibi, quali evitare con i bimbi troppo piccoli.

Qui la diretta sullo SVEZZAMENTO dell’Ostetrica Valentina De Pietro –> https://www.facebook.com/280939825745420/videos/1073814343041360