Molte mamme mi scrivono per avere notizie di eventi gratuiti a cui partecipare con i propri piccolini.

L’esigenza di alternare eventi a pagamento con quelli gratuiti per cercare di uscire un po’ più spesso di casa appena si diventa mamme, visto che il piatto piange e il pupo pure e tu ogni tanto aneli un contatto umano un po’ più articolato di quel tenerissimo, estenuante ‘nghe, è più che comprensibile.

E quindi, ogni volta che una mamma mi scrive rivolgendomi questa domanda sono due le categorie di posti che consiglio: le biblioteche, che da qualche anno sono sempre più attrezzate grazie al progetto “Nati per leggere”, e i consultori, dove si possono portare gratuitamente a pesare i piccoli, chiedere consigli sull’allattamento, partecipare a incontri gratuiti su alimentazione, massaggi e altro ancora e, soprattutto, fare quattro chiacchiere con le altre mamme.

Qui di seguito, mi dedicherò alla prima tipologia di luoghi per mamme e bebè e, più dettagliatamente, degli appuntamenti con le letture da 0 a 3 anni che troverete da qui a prima dell’estate in giro per la nostra città e dintorni.

Rimanete sintonizzate perché, come al solito, periodicamente modifico ma, soprattutto, aggiungo nuovi posti e nuovi appuntamenti.

BIBLIOTECA GOFFREDO MAMELI – Pigneto
Via del Pigneto, 22 – Tel. 0645460541

Fino al 5 giugno 2018, “Letture a bassa voce”, per i piccolissimi da 1 a 3 anni, tutti i martedì alle 17:00. 

BIBLIOTECA CENTRALE RAGAZZI – Centro Storico
Via San Paolo alla Regola, 15/18  – Tel. 0645460390-397

“A piccoli passi inizia la storia”: ogni mercoledì alle ore 17.00 i piccolissimi da 0 a 3 anni entreranno nel fantastico mondo dei libri in compagnia di Pino Grossi. Fino al 30 maggio.
BIBLIOTECA VALLE AURELIA – Valle Aurelia/Baldo degli Ubaldi
Via Di Valle Aurelia, 129 – Tel. 0645460611
“Un nido di libri”, letture, filastrocche e canzoncine per bambini da 0 a 3 anni. Tutti i giovedì alle ore 17:00. 
Leggere i libri ai bambini, lasciare che guardino le figure e che ci giochino fa bene: molti studi dimostrano che, anche nei primissimi anni di vita, i neonati trovano giovamento a sentir leggere un adulto. I benefici non si limitano agli effetti soporiferi che può avere una filastrocca: l’ascolto, infatti, stimola la curiosità del piccolo.

Fino al 31 maggio 2018. Gli incontri sono dedicati a tutti i bambini iscritti tramite Youngcard alla biblioteca.
BIBLIOTECA COLLINA DELLA PACE – Finocchio
Via Bompietro, 16 – Tel. 0645460741
“Letture animate 0-6 anni”, fino al 31 maggio 2018 ogni mercoledì dalle 17:00 alle 18:30.

Tanti appuntamenti dedicati a mamme in attesa e bambini da 0 a 6 anni. Gli incontri si svolgeranno presso la Biblioteca Collina della Pace e il Bibliopoint Biblioteca di Elisa.
Letture in Sala Ragazzi Collina della Pace a cura di Ivana Dama.

Nati per Leggere diffonde la lettura di relazione: le letture a bassa ed alta voce stimolano adulti e bambini a generare ed accrescere un legame solido e sicuro. Attraverso le parole dei libri la relazione si intensifica grazie al filo invisibile delle storie e alla magia della voce.

Bibliopoint LA BIBLIOTECA DI ELISA – Finocchio
Via Roccaforte del Greco, 350

“Letture a bassa voce” per bimbi da 0 a 3 anni, tutti i martedì dalle 16:00 alle 17:00.

BIBLIOTECA NELSON MANDELA – San Giovanni
Via La Spezia 21  – Tel. 0645460341

Leggere prima di Leggere: i benefici della lettura a cominciare dalla gravidanza. Incontri rivolti alle gestanti, neo mamme, neo papà e ai loro bebè

martedì 6 marzo— Carezze in rima” per cullare con il suono della poesia i propri figli: poesie, filastrocche, ninne nanne e tiritere per giocare, incantare, consolare e abbracciare.
martedì 10 aprile — Presentazione a cura di Silvia Cattabiani del programma Nati per la Musica: l’importanza di appropriarsi del linguaggio musicale sin dai primi giorni di vita.
martedì 15 maggio— “Leggere le figure” come orientarsi nel complesso panorama degli albi illustrati e dei silent book: quando un libro di figure può parlare a un bambino.
martedì 5 giugno— Il libro dei libri”, costruire libri per i bambini e con i bambini: laboratorio dedicato alle tecniche di base di costruzione di un libro a cura dei Ragazzi deli Liceo Classico Augusto.

Gli incontri sono a cura della biblioteca Nelson Mandela e delle volontarie Nati per Leggere Lazio, Lara Mancinelli e Lavinia Palmieri. Sala Ragazzi ore 10.30

BIBLIOTECA ALDO FABRIZI – San Basilio

Via Treia, 14 – Tel. 0645460730

Letture animate Nati per leggere : il martedì dalle ore 17:00 alle 18:00, fino al 28 giugno.

BIBLIOTECA SANTA MARINELLA
Via Aurelia 310 – 0766 671300

“Nati per leggere” porta le letture per i piccolissimi da 0 a 6 anni anche a Santa Marinella ogni secondo e quarto venerdì del mese, a partire dal 9 marzo 2018

BIBLIOTECA CASA DEI BIMBI (Anagnina/Tor Vergata)
Via Libero Leonardi 153 

Qui vi consiglio vivamente di seguire la loro pagina Facebook perché si fa fatica a star dietro a tutti i loro eventi: al momento in cui scrivo (Aprile 2018) il martedì pomeriggio ci sono le letture per bimbi dai 13 a i 36 mesi (a seguire babydance) e il mercoledì si legge ai piccolissimi ancora nel pancione, perché non è mai troppo presto! Il lunedì invece c’è “Mamma che musica!”, laboratorio di ascolto musicale a cura di Silvia Cattabiani a seguire “Le parole non le portano le cicogne” per mamme e neo-nati 0-4 mesi letture e momenti di confronto sul tema della maternità a cura di Tiziana Lionetti.

 
Articolo precedenteFamily Yoga: con Stéphanie Gioco Yoga per tutta la famiglia all’Isola non trovata
Articolo successivoIl Minotauro, labirinto incantato di giochi e libri a due passi da Campo de’ Fiori
Silvia Lombardo è nata nel 1978 a Roma da madre trasteverina e padre siracusano. Dopo una breve pausa in una città mostruosamente più a misura d’uomo come Torino, vive tuttoggi nella Capitale dove si aggira, minacciosa, con carrozzina e passeggino dall’agosto 2016. Diplomata alla Scuola Holden di Torino, si è occupata di cultura e spettacolo per alcune agenzie giornalistiche, ha scritto e realizzato un film a costo zero sul precariato dal titolo “La ballata dei precari” e pubblicato “La ballata dei precari – Guida di sopravvivenza per trentenni” (Miraggi Edizioni, 2011). Fra le altre cose ha fatto la giornalista, l’addetta stampa e l’insegnante di multimedialità per le scuole elementari e i licei. Ha collaborato con la Bel-Ami Edizioni, il Circolo Letterario Bel-Ami, Millionaire, Donne Sul Web, Rai e è stata una blogger de L’Unità. Ha insegnato sceneggiatura e da 12 anni studia il fenomeno della musica scritta nei campi di concentramento, sul quale ha scritto un documentario, uno spettacolo realizzato all’Auditorium Parco della Musica nel gennaio 2015 (con, tra gli altri, Ute Lemper e Marco Baliani) e, la cosa più bella, una lezione concerto per portare questa musica fra i ragazzi delle scuole medie e superiori. Nonostante nessuno avrebbe scommesso una lira sulla suddetta come mamma, il soggetto si dimostra pieno di buona volontà. E menomale perché Diana non dorme, non vuole parlare, non vuole camminare e non rinuncia al latte materno neanche con le cannonate. Quando il gioco si fa duro, non resta che inforcare fascia e passeggino e andare in giro per la città. Prima o poi una delle due dovrà pur dormire…