evento stokke tripp trapp sedia evolutiva seggiolone roma villa borghese bambini weekend

Sabato 28 e domenica 29 settembre vieni a provare il Maxi Tripp Trapp Stokke a Villa Borghese. Mettiti nei panni di tuo figlio, goditi la vista dal seggiolone, scopri la genialità di una sedia evolutiva, scatta e stampa le tue foto e divertiti con giochi e animazione!

SCOPRI STOKKE TRIPP TRAPP
Largo Marcello Mastroianni, 1
Sabato 28 e domenica 29 settembre a Villa Borghese
dalle 10:00 alle 19:00
Scatta e stampa il tuo ritratto di famiglia, divertiti con gli animatori!

A TRE ANNI AL TAVOLO DEI GRANDI… SÌ, MA: DOVE MI SIEDO?

Diana ha 3 anni: vive nella terra di mezzo, fra il seggiolone e il naso sul tavolino. Quel seggiolone che è sempre un po’ troppo a distanza dal tavolino dei grandi (ma ottimo per issarti in piedi e buttarti di sotto: che spasso!)…

Certe sere al grido di “Sono grande io!” decide che deve ASSOLUTAMENTE mangiare sulla sedia. Niente rialzi perché sono scomodi e così, siccome è testarda e deve dimostrare che “lei è grande”, mangiamo con questo curioso piccolo commensale di cui, dal tavolino, sbucano solo naso, occhi e treccine.

C’è chi è andato in crisi per la scelta del trio.
Chi ha segato bidet e doccia per inserire il fasciatoio con bagnetto accanto al lavandino.
Io no. Io sono impazzita dietro al seggiolone. Dal principio.

Ho imboccato Diana dentro al passeggino non so più per quanto tempo perché ogni aggeggio che acquistavo mi sembrava troppo rigido o troppo morbido. Diana quasi ci scompariva dentro e si infastidiva da matti. Alcuni belli e super reclinabili, costavano molto e avevano vita breve: dopo i 10-12 mesi chi lo avrebbe più usato?

TRIPP TRAPP STOKKE: ALTRO CHE SEGGIOLONE, PER TUO FIGLIO SCEGLI LA COMODITÀ DI UNA SEDIA CHE SEGUE LA SUA CRESCITA

E poi vassoi scomodi da togliere, imbottiture esagerate, cene a turno (dai tu la pappa al pupo?) e alzi la mano chi non ha urlato di dolore almeno una volta per essersi chiuso il dito nei ganci delle cinghie del seggiolone!

Insomma, voi ve lo immaginate come ci si sente ad essere piccolissimi in un mondo fatto su misura per i grandi? A cenare tutte le sere sempre a quella certa distanza dal tavolino o col naso sul piatto?

evento stokke tripp trapp sedia evolutiva seggiolone roma villa borghese bambini weekend

Non sforzatevi di immaginarlo perché Stokke ha deciso di farvelo provare con un’installazione geniale!

Sabato 28 domenica 29 settembre tutti a Villa Borghese, uno dei parchi più family friendly di Roma, per provare il MAXI TRIPP TRAPP la sedia evolutiva che segue il vostro bambino nella sua crescita… in versione gigante, a misura di adulto!

evento stokke tripp trapp sedia evolutiva seggiolone roma villa borghese bambini weekend

TRIPP TRAPP STOKKE: NESSUN SEGGIOLONE AVRÀ UNA VITA COSÌ LUNGA IN CASA VOSTRA!

Se avete un bimbo piccolo non potete non aver sentito parlare del Tripp Trapp della Stokke: nato nel 1972, non è un seggiolone, ma una sedia che ha rivoluzionato il concetto di “seggiolone”!

Il concept è geniale e, come tutte le cose geniali, estremamente semplice: grazie a una serie di accessori, un design innovativo, una seduta ergonomica e modulabile in profondità, altezza e appoggio permette al bambino di usarlo dallo svezzamento… fino ai disegni dell’asilo, ai compiti delle medie e oltre!

evento stokke tripp trapp sedia evolutiva seggiolone roma villa borghese bambini weekend

MAXI TRIPP TRAPP: L’EVENTO A VILLA BORGHESE IL 28 E 29 SETTEMBRE, FRA FOTO, GIOCHI E ANIMAZIONE

E a Villa Borghese ne troverete uno gigante, un grande seggiolone per voi adulti per sedervi e mettervi nei panni del vostro bambino su un seggiolone Stokke per vivere al meglio la tavola anche da piccolissimi.

I grandi torneranno bambini e i bambini potranno vivere al meglio la tavola come i grandi!

Immortalate questo divertente momento: sabato e domenica un fotografo professionista sarà a disposizione per fare degli scatti a chi vorrà provare il Maxi Tripp Trapp. Ma potrete sbizzarrirvi anche voi con i vostri cellulari e stampare le foto in tempo reale grazie alla postazione Photosì.

E poi sabato pomeriggio dalle 16.30 alle 18.30 e domenica dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 18.30 i vostri bambini potranno divertirsi con l’animazione.

L’installazione Maxi Tripp Trapp è stata esposta al Moma di New York in occasione della mostra Century of the Child e ora sbarca a Roma nel parco più family friendly della città.

evento stokke tripp trapp sedia evolutiva seggiolone roma villa borghese bambini weekend

VILLA BORGHESE, LA LOCATION PERFETTA DI UN EVENTO PER FAMIGLIE

Approfittate dell’evento Stokke per venire ad esplorare Villa Borghese: l’installazione, infatti, verrà esposta in un punto strategico vicino al playground, al Cinema dei Piccoli, la ludoteca Casina di Raffaello e il punto affitto bici e risciò.

Continuate a seguirci: presto vi forniremo la cartina di Villa Borghese Family Friendly creata per l’occasione da Stokke e Roma03.

TUO FIGLIO HA 3 ANNI? NON È MAI TROPPO TARDI PER UNA SEDIA TRIPP TRAPP STOKKE

Io, intanto, comincio a fare spazio a un bello Stokke per Diana.

Come? Vuoi comprarle un seggiolone ora che ha 3 anni? Ve l’ho già detto: non è un seggiolone, è la sedia evolutiva che crescerà con i vostri figli, regalandogli sempre la posizione perfetta a tavola per pranzi, cene, chiacchierate in famiglia.

Io sono una di quelle mamme che a fatica ha sacrificato la colazione a tavola in nome della fretta post sveglia: per me la mia sarà una vera famiglia solo quando riusciremo a imburrare il pane, tutti seduti a tavola, per 15 minuti ogni mattina! Grazie, Stokke!

evento stokke tripp trapp sedia evolutiva seggiolone roma villa borghese bambini weekend

 

Articolo precedenteRoma03 compie 2 anni, festeggia a colazione con gli sconti Be Fabulous!
Articolo successivoCosa fare a Roma con bambini da 0 a 3 anni nel weekend del 21 e 22 settembre 2019
Silvia Lombardo è nata nel 1978 a Roma da madre trasteverina e padre siracusano. Dopo una breve pausa in una città mostruosamente più a misura d’uomo come Torino, vive tuttoggi nella Capitale dove si aggira, minacciosa, con carrozzina e passeggino dall’agosto 2016. Diplomata alla Scuola Holden di Torino, si è occupata di cultura e spettacolo per alcune agenzie giornalistiche, ha scritto e realizzato un film a costo zero sul precariato dal titolo “La ballata dei precari” e pubblicato “La ballata dei precari – Guida di sopravvivenza per trentenni” (Miraggi Edizioni, 2011). Fra le altre cose ha fatto la giornalista, l’addetta stampa e l’insegnante di multimedialità per le scuole elementari e i licei. Ha collaborato con la Bel-Ami Edizioni, il Circolo Letterario Bel-Ami, Millionaire, Donne Sul Web, Rai e è stata una blogger de L’Unità. Ha insegnato sceneggiatura e da 12 anni studia il fenomeno della musica scritta nei campi di concentramento, sul quale ha scritto un documentario, uno spettacolo realizzato all’Auditorium Parco della Musica nel gennaio 2015 (con, tra gli altri, Ute Lemper e Marco Baliani) e, la cosa più bella, una lezione concerto per portare questa musica fra i ragazzi delle scuole medie e superiori. Nonostante nessuno avrebbe scommesso una lira sulla suddetta come mamma, il soggetto si dimostra pieno di buona volontà. E menomale perché Diana non dorme, non vuole parlare, non vuole camminare e non rinuncia al latte materno neanche con le cannonate. Quando il gioco si fa duro, non resta che inforcare fascia e passeggino e andare in giro per la città. Prima o poi una delle due dovrà pur dormire…