Immagina 2019 festival del teatro di figura bambini famiglia roma ostia

Da giovedì 6 a domenica 9 giugno, 4 dei Teatri In Comune di Roma ospiteranno il festival diffuso Immagina, Kermesse internazionale del Teatro di Figura, come si dice, da 0 a 99 anni!

IMMAGINA 2019
FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL TEATRO DI FIGURA

Ve li ricordate quei giochi che la Tv reclamizzava come da 0 a 99 anni?

Dite la verità: anche voi vi scervellate per mettere d’accordo tutta la famiglia nel fine settimana? Perché c’è la nonna che magari è stanca, e il bambino che non sta mai fermo, il cugino pre-adolescente che non è mai contento di niente e voi genitorie che, sì anche voi, volete pure fare qualcosa di bello di voi ogni tanto.

Allora Roma03… che ci sta a fare? Noi abbiamo la risposta, anzi la risposta ce l’hanno i Teatri In Comune di Roma! Perché l’arte, ovviamente, è sempre la risposta: affascina, intrattiene, diverte e fa pensare, e ciascuno può vederci ciò che vuole a seconda dei gusti e dell’età.

Dal 6 al 9 giugno 2019 quindi riunite la famiglia e seguite questo Festival diffuso, ossia sparso per 4 teatri romani: Teatro Tor Bella Monaca, Teatro India, Teatro Villa Pamphilj e Teatro del Lido di Ostia (pensa che bello: un giretto in spiaggia se il tempo lo permette e poi tutti a teatro!).

Non ci sono particolari indicazioni di età sugli spettacoli, quindi vale l’indicazione sopra. Vi lasciamo di seguito il link ai programmi dei 4 teatri, con indicazione di alcuni appuntamenti particolarmente adatti ai piccolissimi.

TEATRO TOR BELLA MONACA

Il Teatro Tor Bella Monaca, dopo un inverno fitto di appuntamenti per bambini e ragazzi, vi aspetta con laboratori e spettacoli di questa bellissima manifestazione.
Il programma sul sito è molto dettagliato e trovate all’interno delle schede degli spettacoli le indicazioni sulle età (ma anche foto e video per capire se lo spettacolo sia adatto ai vostri bambini). La maggior parte sono adatti a tutte le età.
Da segnalare lo spettacolo SCUOLA DI MAGIA della compagnia del Teatro Verde e THE CIRCUS STACHAMOOSE direttamente dall’Irlanda.

TEATRO VILLA PAMPHILJ

[email protected] – 065814176 – QUI IL PROGRAMMA

Nello spazio esterno del teatro domenica 9 giugno vi aspetta la grande libreria viaggiante di Ottimomassimo per letture per grandi e piccini di tutte le età.

Tanti i laboratori, fra cui quello dei Cartoni animali sempre domenica 9 giugno alle 16:00 nello spazio esterno, o sul Kamishibai, domenica alle 15:00 e 18:00 spazio esterno.

perfareungioco laboratorio pittura

TEATRO DEL LIDO DI OSTIA

Via delle Sirene, 22 – QUI IL PROGRAMMA

Fa tappa anche in questo teatro a due passi dal mare il Festival di Teatro di Figura che vi aspetta anche qui con laboratori e mostre, le letture dell’APETTA DI BIBLIOLIBRO’, ma soprattutto con un programma fittissimo di spettacoli.

Vi segnaliamo IL CIRCO IN VALIGIA, L’ILLUSTRE TEATRO DEI FRATELLI SABBATTINI e

TEATRO INDIA

Lungotevere Vittorio Gassman, 1 – 0687752210 – QUI IL PROGRAMMA

La manifestazione al Teatro India vi aspetta invece dal 6 all’8 giugno ed il programma è scoppiettante!

In particolare vi segnaliamo lo Spettacolo della Compagnia Teatro Dei Piedi di e con Veronica Gonzales che porta in scena CUCINA IN PUNTA DI PIEDI.

 

 

Articolo precedenteDivaS Make Up, ogni donna è una Diva… pure una mamma!
Articolo successivoFondazione Ania e Bambin Gesù, la sicurezza dei bambini in auto
Silvia Lombardo è nata nel 1978 a Roma da madre trasteverina e padre siracusano. Dopo una breve pausa in una città mostruosamente più a misura d’uomo come Torino, vive tuttoggi nella Capitale dove si aggira, minacciosa, con carrozzina e passeggino dall’agosto 2016. Diplomata alla Scuola Holden di Torino, si è occupata di cultura e spettacolo per alcune agenzie giornalistiche, ha scritto e realizzato un film a costo zero sul precariato dal titolo “La ballata dei precari” e pubblicato “La ballata dei precari – Guida di sopravvivenza per trentenni” (Miraggi Edizioni, 2011). Fra le altre cose ha fatto la giornalista, l’addetta stampa e l’insegnante di multimedialità per le scuole elementari e i licei. Ha collaborato con la Bel-Ami Edizioni, il Circolo Letterario Bel-Ami, Millionaire, Donne Sul Web, Rai e è stata una blogger de L’Unità. Ha insegnato sceneggiatura e da 12 anni studia il fenomeno della musica scritta nei campi di concentramento, sul quale ha scritto un documentario, uno spettacolo realizzato all’Auditorium Parco della Musica nel gennaio 2015 (con, tra gli altri, Ute Lemper e Marco Baliani) e, la cosa più bella, una lezione concerto per portare questa musica fra i ragazzi delle scuole medie e superiori. Nonostante nessuno avrebbe scommesso una lira sulla suddetta come mamma, il soggetto si dimostra pieno di buona volontà. E menomale perché Diana non dorme, non vuole parlare, non vuole camminare e non rinuncia al latte materno neanche con le cannonate. Quando il gioco si fa duro, non resta che inforcare fascia e passeggino e andare in giro per la città. Prima o poi una delle due dovrà pur dormire…