La città in tasca, il festival dei bambini e delle bambine di Roma
La città in tasca, il festival dei bambini e delle bambine di Roma

Tutti i giorni dalle 17:00 alle 23:00 presso il Parco degli Scipioni, vicino San Giovanni, avrà luogo la 24esima edizione del Festival di cultura, gioco e spettacolo per bambini e ragazzi. Dal 2 al 13 settembre 2018, con attività anche per i piccolissimi.

LA CITTÀ IN TASCA
2-13 settembre, dalle 17:00 alle 23:00
Parco degli Scipioni, Via di Porta Latina, 10
programma completo: La città in tasca

Programma fittissimo per La città in tasca, un bellissimo festival di gioco, spettacolo e cultura per bambini e ragazzi che da 24 anni ormai intrattiene le famiglie romane. Il festival si terrà presso il Parco degli Scipioni, Via di Porta Latina 10, dal 2 al 13 settembre, tutti i giorni dalle 17:00 alle 23:00 nell’ambito dell’estate romana (mamme lavoratrici, questo orario fa proprio al caso nostro!).

La manifestazione nasce nel 1995 con l’Arciragazzi Comitato di Roma Onlus per promuovere spazi urbani sempre più a misura di bambino. Obiettivo dell’Evento è quello di condurre bambini e ragazzi a sperimentare linguaggi nuovi, scoprire realtà culturali e sociali diverse, conoscere ed apprezzare le arti, ampliare i propri orizzonti, sensibilizzandoli, fin dalla prima età, al mondo delle arti per una crescita formativa ed educativa.

L’evento è pensato principalmente per bambini più grandi, ma ci sono anche tanti appuntamenti dedicati ai nostri bambini piccolissimi da 0 a 3 anni. Ecco quelli che Roma03 ha scovato per voi:

LETTURE

Domenica 2 settembre, ore 17.45 
La Libreria Ponte Ponente presenta Leggi con me!  A cura delle libraie. Dai 2 anni.

Lunedì 3 settembre, ore 17.00
L’Apelettura – LibroMobile delle Biblioteche di Roma presenta In viaggio col vento, letture per piccoli lettori a cura del bravissimo (ultraconsigliato da Diana) Pino Grossi.

Venerdì 7 settembre, ore 17.45 
La Libreria Ponte Ponente presenta Leggi con me!
Letture ad alta voce di un capolavoro per l’infanzia A caccia dell’Orso! A cura delle libraie. Dai 2 ai 6 anni.

Sabato 8 Settembre, ore 18.00
“SOLO… UN PUNTINO” Presentazione del libro “Un puntino” (Anicia, 2017) con l’autrice e illustratrice Cristiana Cerretti.

GIOCHI

Spazio Piccolissimi
Ore 17.00 – 21.00 tutti i giorni
Una parte dello spazio giochi è dedicata ai bambini under 5 e prevede un percorso costituito da elementi morbidi, tunnel, ponticello, percorso sensoriale.

SPETTACOLI

Domenica 9 settembre, ore 19.00
Piazza del Gioco, Corale Luigi Venturini (Tagliacozzo AQ)
Concerto di musiche e canti popolari della tradizione. Un viaggio in musica attraverso le regioni del nostro Paese. Ballo in piazza per tutti!

CINEMA 

Domenica 9 settembre, ore 21.00 Spazio Cinema

Il Gruffalò, e a seguire, Gruffalò e la sua piccolina
Film di Animazione, del 2017, tratto dall’omonimo libro di Julia Donaldson e Axel Scheffler (2004). Distribuzione Cineteca di Bologna. Grazie alla durata di circa 30 minuti, può essere un buon tentativo di primo approccio al cinema dei più grandi dei nostri piccolissimi.

E INOLTRE…

  • Biblioteca all’aperto per bambini e adulti
  • Un numero infinito di spettacoli e attività per i fratelli maggiori, compresi laboratori di arte, riciclo e lingua inglese
  • Cinema e spettacoli teatrali gratuiti per tutta la famiglia (e si potrebbe provare a far partecipare i più grandi dei nostri piccoli, diciamo dai 2 anni / 2 anni e mezzo)

E, come si dice nelle migliori occasioni, tanto altro ancora!

Articolo precedenteSpazio bambini all’Are Festival – Arte, Teatro e Cinema. 1 – 9 settembre 2018
Articolo successivoGymboree Play&Music 2018/19: tanti corsi per bimbi e una nuova sede
Silvia Lombardo è nata nel 1978 a Roma da madre trasteverina e padre siracusano. Dopo una breve pausa in una città mostruosamente più a misura d’uomo come Torino, vive tuttoggi nella Capitale dove si aggira, minacciosa, con carrozzina e passeggino dall’agosto 2016. Diplomata alla Scuola Holden di Torino, si è occupata di cultura e spettacolo per alcune agenzie giornalistiche, ha scritto e realizzato un film a costo zero sul precariato dal titolo “La ballata dei precari” e pubblicato “La ballata dei precari – Guida di sopravvivenza per trentenni” (Miraggi Edizioni, 2011). Fra le altre cose ha fatto la giornalista, l’addetta stampa e l’insegnante di multimedialità per le scuole elementari e i licei. Ha collaborato con la Bel-Ami Edizioni, il Circolo Letterario Bel-Ami, Millionaire, Donne Sul Web, Rai e è stata una blogger de L’Unità. Ha insegnato sceneggiatura e da 12 anni studia il fenomeno della musica scritta nei campi di concentramento, sul quale ha scritto un documentario, uno spettacolo realizzato all’Auditorium Parco della Musica nel gennaio 2015 (con, tra gli altri, Ute Lemper e Marco Baliani) e, la cosa più bella, una lezione concerto per portare questa musica fra i ragazzi delle scuole medie e superiori. Nonostante nessuno avrebbe scommesso una lira sulla suddetta come mamma, il soggetto si dimostra pieno di buona volontà. E menomale perché Diana non dorme, non vuole parlare, non vuole camminare e non rinuncia al latte materno neanche con le cannonate. Quando il gioco si fa duro, non resta che inforcare fascia e passeggino e andare in giro per la città. Prima o poi una delle due dovrà pur dormire…