20 _9_19 festa inizio anno

Azucar, amatissimo sia come babycare che per l’organizzazione di laboratori e feste davvero speciali, apre alla grande un nuovo anno dedicato alle famiglie con bambini di tutte le età. Vi aspettiamo al Clivo Bistrot venerdì 20 settembre dalle 17:00, al Clivo, Monteverde (Roma)

AZUCAR
Pagina Facebook
Sito web

FESTA DI INIZIO ANNO PER LE FAMIGLIE

AL CLIVO
Clivo Rutario 63-65A
06 4544 1326

VENERDI 20 SETTEMBRE
DALLE 17:00 IN POI

LETTURE E ATTIVITA’ PER BAMBINI

e dalle 16:00 presentazione corsi
Mamma&Baby Yoga da 0 a 12 mesi

Ci sono posti che nascono naturalmente family friendly e, strada facendo, lo diventano sempre di più. Perché? Perché le famiglie li scelgono, li amano, si sentono un po’ come a casa. E anche le associazioni migliori che operano nel mondo delle famiglie e dei bambini, in posti come questi trovano la loro casa ideale.

Proprio per questo, Il Clivo è diventata un po’ la casa monteverdina di Azucar Dolcemente Insieme che si occupa molto dei nostri bimbi più piccini e anche delle loro mamme, con degli stimolanti babycare in cui i bambini giocano, si divertono e imparano.

azucar babycare al clivo 2

Quindi, dopo il successo del babycare mattutino al Clivo che per tutto lo scorso anno ha impegnato le mattina dei piccolissimi, mentre magari le mamme si godevano gli ottimi dolci (ottimi e sani, qui è di casa anche la nutrizionista Francesca Musaio), una tazza di infuso e due chiacchiere, torna lo Spazio 0-36 mesi!

Ma non solo: venerdì 20 settembre dalle 17:00 in poi, al Clivo si farà una grande festa per le famiglie per presentare tutte le attività che questo anno con Azucar riserverà loro.

Perché parlo al plurale? Perché ovviamente ci sarò anche io, una grande fan di Azucar e del Clivo!

AZUCAR CLIVO 20 SETTEMBRE EVENTO FAMIGLIE LOCANDINA

Clivo Bistrot e Azucar Family Lab vi aspettano da ottobre con:

  • SPAZIO BABY 0-36 MESI: 3 mattine a settimana, dal martedì al giovedì dalle 9:30 alle 13:30. Una alternativa al nido con orari e formule flessibili.
  • EVENTI FAMILY FRIENDLY: un brunch e un aperitivo domenicale al mese qui al Clivo saranno dedicati alle famiglie, con intrattenimento per i più piccini e tante cose buonissime da gustare (garantisce quella mangiona di mamma Silvia)
  • SPAZIO KIDS dai 3 anni: CORSO di DISEGNO per bambini e bambine (il martedì alle 17, dai 5 ANNI in su) e le LETTURE A MERENDA (il giovedì alle 16.45, dai 3 anni in su. Merenda compresa).
  • CORSI PER NEO GENITORI: disostruzione, portare in fascia, massaggio infantile, incontri per le mamme e tanto altro!

azucar aperitivo al clivo per bambini area giochi spettacolo famiglie roma

Inoltre, sempre venerdì 20, dalle 16:00 in poi sarà possibile incontrare l’insegnante che si occupera di Yoga Mamma e bebè per mamme con bambini da 0 a 12 mesi.

clivo babycare mattina

Articolo precedenteSpannolinamento 2: la cacca nel vasino. I consigli della psicologa
Articolo successivoInaugurato a Verona il Museo dei Bambini da 0 a 12 anni
Silvia Lombardo è nata nel 1978 a Roma da madre trasteverina e padre siracusano. Dopo una breve pausa in una città mostruosamente più a misura d’uomo come Torino, vive tuttoggi nella Capitale dove si aggira, minacciosa, con carrozzina e passeggino dall’agosto 2016. Diplomata alla Scuola Holden di Torino, si è occupata di cultura e spettacolo per alcune agenzie giornalistiche, ha scritto e realizzato un film a costo zero sul precariato dal titolo “La ballata dei precari” e pubblicato “La ballata dei precari – Guida di sopravvivenza per trentenni” (Miraggi Edizioni, 2011). Fra le altre cose ha fatto la giornalista, l’addetta stampa e l’insegnante di multimedialità per le scuole elementari e i licei. Ha collaborato con la Bel-Ami Edizioni, il Circolo Letterario Bel-Ami, Millionaire, Donne Sul Web, Rai e è stata una blogger de L’Unità. Ha insegnato sceneggiatura e da 12 anni studia il fenomeno della musica scritta nei campi di concentramento, sul quale ha scritto un documentario, uno spettacolo realizzato all’Auditorium Parco della Musica nel gennaio 2015 (con, tra gli altri, Ute Lemper e Marco Baliani) e, la cosa più bella, una lezione concerto per portare questa musica fra i ragazzi delle scuole medie e superiori. Nonostante nessuno avrebbe scommesso una lira sulla suddetta come mamma, il soggetto si dimostra pieno di buona volontà. E menomale perché Diana non dorme, non vuole parlare, non vuole camminare e non rinuncia al latte materno neanche con le cannonate. Quando il gioco si fa duro, non resta che inforcare fascia e passeggino e andare in giro per la città. Prima o poi una delle due dovrà pur dormire…