babies portrati aperitivo fotografico mini shooting spiaggia bambini neonati sorellina

Venerdì 12 luglio alle ore 18:00 presso lo stabilimento Miami Istat di Ostia, aperto per aperitivo e cena, si terrà “Secchiello e Paletta” un mini shooting fotografico marinaro a cura di Babies Portrait per voi e i vostri piccoli ad un prezzo specialissimo. Ci vediamo lì?

BABIES PORTRAIT
Pagina Fb
INFO&PRENOTAZIONI
 [email protected]
[email protected]

SECCHIELLO E PALETTA
mini shooting FOTOGRAFICO per bambini

SPECIAL PRICE
presso Stabilimento MIAMI ISTAT,
Lungomare A. Vespucci 124, Lido di Ostia

venerdì 12 luglio ore 18:00

qui l’evento Facebook

Le fotografie di famiglia e dei bambini: un grande amore per i più bei ricordi

Vi ho già detto della mia assoluta, inguaribile, fastidiosa malattia per le fotografie? Se vi capita (ammazza che sfiga!) di trovarvi a parlare con la sottoscritta e poco poco esce un vecchio aneddoto (conosco la storia della mia famiglia a partire dall’800 quindi sono affari vostri) io tiro fuori la documentazione fotografica.

passione fotografie vecchie di famiglia
Mia nonna, anni ’40, Sicilia. La foto della foto col cellulare, ovviamente. Avrò un centinaio di aneddoti su di lei, quindi non chiedetemi mai niente, limitatevi a buongiorno e buonasera con me.

Da dove? Ovvio, dal cellulare! Faccio foto alle foto, riverso fimini super8, scannerizzo diapositive. I primi soldi li guadagnai a 9 anni mettendo a posto gli album fotografici di casa. Ancora oggi, conservo gelosamente le foto di famiglia. Anche quelle in cui mio padre, sua specialità, ci aveva ritratti con stendini carichi di panni sullo sfondo o altri orrori. Rimase mitico il suo primo selfie: è vestito di tutto punto in smoking, Sullo sfondo, riflesso nello specchio, si vede il water aperto. Sebastiao Salgado levate, perché non sei nessuno!

Mini shooting fotografico ad Ostia con Babies Portrait e Roma03

babies portrati aperitivo fotografico mini shooting spiaggia bambini neonati
Vi aspettiamo e non dimenticatevi di prenotare!

E così ho accettato con entusiasmo l’invito a partecipare a una sessione fotografica, un mini shooting sulla spiaggia, una serie di scatti dedicati ai più piccoli e alle loro famiglie!

Figuriamoci: essendo io la maniaca delle foto, ho fatto foto a tutta la famiglia, ma di foto mie e di Diana insieme ce ne sono poche e in alcune ho fatto la fine di San Giovanni decollato.

babies portrati aperitivo fotografico mini shooting spiaggia bambini neonati famiglia 2

L’appuntamento per me e per voi – così ci conosciamo, mica male! – venerdì 12 luglio alle ore 18:00 presso lo stabilimento Miami Istat con Babies Portrait e con la fotografa Marilena Allegretti che coltiva, anche lei, la passione per la fotografia da oltre trent’anni. Solo che lei le foto le sa fare davvero, mica come me!

Ha cominciato a 13 anni e, non ha caso, ha cominciato dalla famiglia. Amava catturare delle loro espressioni particolari, immortalare per sempre quelli che erano i gesti che li caratterizzavano. E continua anche ora che è mamma di due gemelli di tre anni.

babies portrati aperitivo fotografico mini shooting spiaggia bambini neonati 1

E vi basta dare un’occhiata a queste bellissime foto che vanno dai servizi fotografici maternity, ricordi bellissimi per le future mamme, a quelli per le cerimonie, ai servizi fotografici che ritraggono neonati e bambini e dai quali escono particolari deliziosi, come piccole opere d’arte di una collezione molto privata: piedini, occhietti, nanne, sguardi.

babies portrati aperitivo fotografico mini shooting spiaggia bambini neonati bimba

Come si svolgerà il mini shooting per neonati e bambini in spiaggia ad Ostia?

Ogni bambino sarà protagonista di un mini-shooting fotografico sulla spiaggia.

Qualche giorno dopo verranno consegnati 10 scatti ad alta risoluzione per bambino, di cui un paio – qualora lo desideriate – in compagnia dei genitori!

babies portrati aperitivo fotografico mini shooting spiaggia bambini neonati mamem

Ci sarà una piccola sorpresa per ogni bimbo/a che prenderà parte a questo appuntamento e, per chi lo vorrà, sarà possibile consumare un aperitivo o cenare presso il ristorante del Miami Istat (e accanto al ristorante troverete anche un’area giochi per bambini, altrimenti secchiello, paletta e aperitivo con castelli di sabbia!).

Il tutto AD UN PREZZO DAVVERO SPECIALE ma, mi raccomando, prenotate perché i posti sono pochi: scrivete a [email protected] per informazioni e prenotazioni.

babies portrati aperitivo fotografico mini shooting spiaggia bambini neonati mamem babies portrati aperitivo fotografico mini shooting spiaggia bambini neonati mamem

babies portrati aperitivo fotografico mini shooting spiaggia bambini neonati mamem

 

 

Articolo precedenteMimamà, lo spazio bimbi su misura per la vostra famiglia
Articolo successivoI Pini, divertente e fresco relax per famiglie con bambini piccoli
Silvia Lombardo è nata nel 1978 a Roma da madre trasteverina e padre siracusano. Dopo una breve pausa in una città mostruosamente più a misura d’uomo come Torino, vive tuttoggi nella Capitale dove si aggira, minacciosa, con carrozzina e passeggino dall’agosto 2016. Diplomata alla Scuola Holden di Torino, si è occupata di cultura e spettacolo per alcune agenzie giornalistiche, ha scritto e realizzato un film a costo zero sul precariato dal titolo “La ballata dei precari” e pubblicato “La ballata dei precari – Guida di sopravvivenza per trentenni” (Miraggi Edizioni, 2011). Fra le altre cose ha fatto la giornalista, l’addetta stampa e l’insegnante di multimedialità per le scuole elementari e i licei. Ha collaborato con la Bel-Ami Edizioni, il Circolo Letterario Bel-Ami, Millionaire, Donne Sul Web, Rai e è stata una blogger de L’Unità. Ha insegnato sceneggiatura e da 12 anni studia il fenomeno della musica scritta nei campi di concentramento, sul quale ha scritto un documentario, uno spettacolo realizzato all’Auditorium Parco della Musica nel gennaio 2015 (con, tra gli altri, Ute Lemper e Marco Baliani) e, la cosa più bella, una lezione concerto per portare questa musica fra i ragazzi delle scuole medie e superiori. Nonostante nessuno avrebbe scommesso una lira sulla suddetta come mamma, il soggetto si dimostra pieno di buona volontà. E menomale perché Diana non dorme, non vuole parlare, non vuole camminare e non rinuncia al latte materno neanche con le cannonate. Quando il gioco si fa duro, non resta che inforcare fascia e passeggino e andare in giro per la città. Prima o poi una delle due dovrà pur dormire…