Ref Kids dal 9 novembre 2019 - gli eventi per gli 0-6 anni
COMINCIA IL REF KIDS!

Anche quest’anno il Roma Europa Festival avrà il suo ricco programma Kids fatto di performance teatrali e di danza dedicate ai bambini, anche i più piccoli. Il Festival vi aspetta a  Roma nel novembre 2019 al Macro di Testaccio e al Teatro Vascello.

REF KIDS 2019
Novembre 2019
Pagina FbSito Web

Una delle manifestazioni che ho più amato da quando è nata Diana è sicuramente la versione Kids del Roma Europa Festival, che già conoscevo da curiosona e amante del teatro quale sono.

La versione per bambini è, per certi versi, ancor più stupefacente di quella per adulti: bambini e genitori avranno l’opportunità di assistere a spettacoli nuovi, innovativi, talvolta sperimentali, di compagnie che vengono da tutto il mondo per stupire grandi e piccini (e vi assicuro che gli occhi spalancati dei grandi non avevano niente da invidiare allo stupore dei più piccini).

Il programma è pensato per bambini di tutte le età ma, ovviamente, noi ci concentreremo sulle due fasce di età che più ci interessano, quelle dei piccolissimi da 0 a 3 anni e dei grandi piccolissimi da 3 a 6.

SPETTACOLI REF KIDS 0-3 ANNI

9 Novembre ore 12:00
Les Grandes Personnes

Les Touristes
Per tutte le età
Quartiere di Testaccio, Mercato e Mattatoio

Gli spazi di Testaccio saranno invasi dai burattini giganti della compagnia francese Les grandes Personnes, alti fino a 4 metri e costruiti con materiali poveri.

progetto graf festival bambini roma laboratori

Sabato 16 e domenica 17 novembre
Sabato 23 e domenica 24 novembre
Officine K
SPLASH
dai 18 mesi ai 3 anni
Pelanda Foyer 1 – Ex Mattatoio Testaccio

Officine K è una vecchia e graditissima conoscenza di Diana che ha impazzato su una loro installazione quando aveva appena imparato a camminare. Consigliatissima questa corsa, rotolata, passeggiata su tappeto bianco che ospita grandi maestri della pittura astratta come Mirò o Kandinskij.

ref kids offifcine k splash

SPETTACOLI REF KIDS 3-6 ANNI

Sabato 9 novembre ore 12  -15 – 18
Domenica 10 novembre ore 12 – 15 – 18
Teatro delle Marionette di Ljubljana
Aquarium
3+ anni
Mattatoio – Foyer – Testaccio

Dal 1948 il Teatrro delle Marionette di Ljubljana, il teatro di figura nazionale della Slovenia,  propone spettacoli a un pubblico di tutte le età. Questa volta vi trascineranno in un pazzo laboratorio chimico dove sperimentare colori, storie e strane creature.

Sabato 9 novembre e Domenica 9 novembre
Ore 10 – 16 – 19
BigUp Circo
Zenith e Nadir
4+ anni
Mattatoio – Teatro 2 – Testaccio

La scuola di Circo BigUp vi trasporterà all’interno di fantastiche atmosfere circensi. Fra acrobazie e evoluzioni gli artisti costruiranno quadri onirici e giocosi per la gioia dei bambini (e non solo).

big up circo refkids festival bambini roma

Sabato 23 e domenica 24 novembre
Oorkaan – Percossa

The Box Brothers (I Fratelli Cassa)
4+ anni
Mattatoio – Teatro 2 – Testaccio

Un concerto per percussioni fra mille acrobazie e umorismo per i bambini dai 4 anni di età in su. Quattro musicisti interpretano una storia davvero da non perdere!

Camilla Andreani
RE-CYCLE / RE-BROCCOLO

Dai 5 ai 7 anni
Galleria delle Vasche – Mattatoio – Testaccio

Questi laboratori inviteranno i bambini a riflettere sul tema del riciclo dei materiali e del riuso. Tutto questo li porterà alla scoperta delle perfette geometrie della natura: perché un broccolo o una lattuga possono diventare bellissimi timbri, oppure se ne può ricavare il negativocon una speciale gomma siliconica atossica (by Reschimica).

RE-CYCLE RE-BROCCOLO ref kids festival bambini spettacoli roma

Maria Carmela Milano
Progetto Graf

Galleria delle Vasche – Mattatoio – Testaccio

Un villaggio di Microlaboratori di strada per bambini dai 3 anni in su per recuperare le capacità manuali e sensoriali attraverso mestieri di un tempo, processi artistici e strumenti vecchi e nuovi. Questo il calendario:

Sabato 9, sabato 16, sabato 23 novembre
per filo e per segno | 5+ anni | h 10
costrUnire | 4+ anni | h 11
siamo alla frutta | 3+ anni | h 12

Domenica 10, domenica 17, domenica 24 novembre
per filo e per segno | 5+ anni | h 17
costrUnire | 4+ anni | h 18
siamo alla frutta | 3+ anni | h 19

Non sarà consentito l’accesso al laboratorio a bambini di età non idonea, anche se già in possesso di biglietto.

progetto graf festival bambini roma laboratori

OTTIMOMASSIMO
Librerie per ragazzi
Percorso di invito alla lettura, laboratori e installazioni
Galleria delle Vasche – Mattatoio – Testaccio

Ottimomassimo sarà presente con la sua bellissima libreria per ragazzi e con una serie di laboratori per guardare e scoprire il mondo con gli occhi della creatività e delle storie.

Articolo precedenteStile Benaco: pranzo domenicale fusion per famiglie con bambini
Articolo successivoCosa fare a Roma con bambini da 0 a 3 anni nel weekend del 19 e 20 ottobre 2019
Silvia Lombardo è nata nel 1978 a Roma da madre trasteverina e padre siracusano. Dopo una breve pausa in una città mostruosamente più a misura d’uomo come Torino, vive tuttoggi nella Capitale dove si aggira, minacciosa, con carrozzina e passeggino dall’agosto 2016. Diplomata alla Scuola Holden di Torino, si è occupata di cultura e spettacolo per alcune agenzie giornalistiche, ha scritto e realizzato un film a costo zero sul precariato dal titolo “La ballata dei precari” e pubblicato “La ballata dei precari – Guida di sopravvivenza per trentenni” (Miraggi Edizioni, 2011). Fra le altre cose ha fatto la giornalista, l’addetta stampa e l’insegnante di multimedialità per le scuole elementari e i licei. Ha collaborato con la Bel-Ami Edizioni, il Circolo Letterario Bel-Ami, Millionaire, Donne Sul Web, Rai e è stata una blogger de L’Unità. Ha insegnato sceneggiatura e da 12 anni studia il fenomeno della musica scritta nei campi di concentramento, sul quale ha scritto un documentario, uno spettacolo realizzato all’Auditorium Parco della Musica nel gennaio 2015 (con, tra gli altri, Ute Lemper e Marco Baliani) e, la cosa più bella, una lezione concerto per portare questa musica fra i ragazzi delle scuole medie e superiori. Nonostante nessuno avrebbe scommesso una lira sulla suddetta come mamma, il soggetto si dimostra pieno di buona volontà. E menomale perché Diana non dorme, non vuole parlare, non vuole camminare e non rinuncia al latte materno neanche con le cannonate. Quando il gioco si fa duro, non resta che inforcare fascia e passeggino e andare in giro per la città. Prima o poi una delle due dovrà pur dormire…