Tutti a Cinecittà World, bambini compresi! Anche quest’anno vi attendono una grande piscina, sabbia, sdraio, lettini e giochi d’acqua per rinfrescarsi.

CINECITTA WORLD
Via di Castel Romano 200
Sito WebPagina FB

La piscina non l’abbiamo ancora provata di persona, per quanto lo scorso anno, in un caldo giorno di fine agosto, ci divertimmo in orario aperitivo con i giochi d’acqua e il trenino… ma insomma appena appresa la notizia dei divertimenti estivi e acquatici che aspettano i bambini di tutte le età (anche quelli di 40 anni!) non ho potuto resistere da scriverci sopra una bella news per voi!

cinecitta world roma piscina all'aperto estate bambini famiglie 2

La piscina cinematografica di CINECITTÀ WORLD a Roma. Anche per bambini!

Cinecittà World anche quest’estate vi attende con la prima piscina cinematografica al mondo, uno specchio d’acqua di ben 1.700 metri!

Perché Piscina Cinematografica? Perché il megaschermo è proprio lì, in fondo alla piscina (anche se immagino che gli eventi cinematografici in piscina ci sarebbero interssati in una vita precedente, quando non eravamo genitori).

cinecitta world roma piscina all'aperto estate bambini famiglie 2

cinecitta world roma piscina all'aperto estate bambini famiglie 1

Cosa c’è per i bambini, soprattutto quelli piccoli, nell’estate delle piscine di Cinecittà World?

Le attrazioni per famiglie con bambini piccoli a Cinecittà World

Oltre a questa immensa piscina, la cui profondità varia dai 15 cm della “riva” fino a un massimo di 1 mt quindi perfetta per rinfrescarsi con tutta la famiglia, c’è una spiaggia di vera sabbia con lettini, sdraio e ombrelloni. Quindi non dimenticate secchielli e palette, mi raccomando!

cinecitta world roma piscina all'aperto estate bambini famiglie sabbia spiaggia

Lettini e ombrelloni sono gratuiti fino ad esaurimento, mentre per rinfrescarsi, oltre alla grande piscina, Cinecittà offre ai suoi ospiti 1200 mq di giochi d’acqua dove rinfrescarsi rincorrendo i getti danzanti.

E se vi viene fame? Non c’è che l’imbarazzo della scelta fra bar, ristoranti e self service. Nell’area Sognolabio inoltre – quella in cui è contenuta la piscina – ci sono 4 attrazioni per divertire i più grandi.

cinecitta world roma piscina all'aperto estate bambini famiglie sognolabio

Attrazioni per i più piccini ne abbiamo? Da 80cm in su, accompagnati da un adulto, possono accedere al Trenino del West, alle Tazze Volanti, agli aeroplanini dell’Aviator, al gioco colorato dei Pompieri, oppure ascoltare le fiabe dell’Albero Magico, tutti i giorni tra le 14 e le 15 e tra le 18 e le 19, nel grande playground al coperto.

cinecitta world roma piscina all'aperto estate bambini famiglie albero magico

cinecitta world roma piscina all'aperto estate bambini famiglie pompieri

cinecitta world roma piscina all'aperto estate bambini famiglie albero magico cinecitta world roma piscina all'aperto estate bambini famiglie albero magico

Articolo precedenteLuneur Splash Zone, giochi d’acqua, acquascivoli e relax!
Articolo successivoRabbia e aggressività nel bambino: i consigli della psicologa
Silvia Lombardo è nata nel 1978 a Roma da madre trasteverina e padre siracusano. Dopo una breve pausa in una città mostruosamente più a misura d’uomo come Torino, vive tuttoggi nella Capitale dove si aggira, minacciosa, con carrozzina e passeggino dall’agosto 2016. Diplomata alla Scuola Holden di Torino, si è occupata di cultura e spettacolo per alcune agenzie giornalistiche, ha scritto e realizzato un film a costo zero sul precariato dal titolo “La ballata dei precari” e pubblicato “La ballata dei precari – Guida di sopravvivenza per trentenni” (Miraggi Edizioni, 2011). Fra le altre cose ha fatto la giornalista, l’addetta stampa e l’insegnante di multimedialità per le scuole elementari e i licei. Ha collaborato con la Bel-Ami Edizioni, il Circolo Letterario Bel-Ami, Millionaire, Donne Sul Web, Rai e è stata una blogger de L’Unità. Ha insegnato sceneggiatura e da 12 anni studia il fenomeno della musica scritta nei campi di concentramento, sul quale ha scritto un documentario, uno spettacolo realizzato all’Auditorium Parco della Musica nel gennaio 2015 (con, tra gli altri, Ute Lemper e Marco Baliani) e, la cosa più bella, una lezione concerto per portare questa musica fra i ragazzi delle scuole medie e superiori. Nonostante nessuno avrebbe scommesso una lira sulla suddetta come mamma, il soggetto si dimostra pieno di buona volontà. E menomale perché Diana non dorme, non vuole parlare, non vuole camminare e non rinuncia al latte materno neanche con le cannonate. Quando il gioco si fa duro, non resta che inforcare fascia e passeggino e andare in giro per la città. Prima o poi una delle due dovrà pur dormire…