L’estate romana 2019 con i bambini è piena di sorprese: una delle più belle è lo spazio bimbi Villaggio dei Pirati de La Porta di Maka presso l’Ex Forlanini dove potrete mangiare, fare un aperitivo, ascoltare buona musica mentre i bimbi si divertono.

SPAZIO BIMBI LA PORTA DI MAKA
C/O EX FORLANINI
aperta dal giovedì alla domenica dalle 18:00
fino a metà settembre

PAGINA FB[email protected] – 366 226 8577

ARRRRRRRR miei cari amici!

Alzi la mano chi da piccolo non abbia sognato di solcare il Mar dei Sargassi – corpo di mille balene! – su una nave pirata! Quanti di voi hanno posseduto un orecchino a cerchio finto e una benda? Quanti implorato di ricevere per Nalate il galeone pirata Playmobil? E quanti passato nottate a giocare a The Secret of Monkey Island impersonando il timido aspirante pirata dal nome semi-imponunciabile Guybrush Threepwood?

ARRRRRRRR, amici miei, io: mi chiamo Silvia Lombardo e sono una temibile pirata!

la-porta-di-maka-spazio-bimbi-roma-estate-romana-ex-forlanini-10Tutto questo perché domenica sera, alla fine di un caldo compleanno estivo (il mio: 41 anni. Che botta, ragazzi!) abbiamo deciso di fare un aperitivo noi tre da soli per andare a provare il nuovo spazio bimbi all’aria aperta di cui tanto si parla in città: stiamo parlando del Villaggio Pirata de La Porta di Maka, che già conosciamo e amiamo per le loro fantastiche feste, per tanti spazi e corsi allestiti in città e soprattutto per lo spazio bimbi anche sotto i tre anni che tante volte ci ha consentito di fare splendide cene da Soflà.

la-porta-di-maka-spazio-bimbi-roma-estate-romana-ex-forlanini-9

Questa Isola per piccoli pirati si trova all’interno dei giardini dell’Ex Forlanini dove fino a metà settembre anche le mamme e i papà potranno godersi spettacoli, eventi, concerti, biliardini, panini super gourmet da consumare con un drink nel giardino addolcito da mille lucine.

L’allestimento del villaggio dei pirati è stato realizzato anche grazie ai materiali di riuso del Maka Mountain gentilmente offerti da Pietro Mezzaroma e figli.

la-porta-di-maka-spazio-bimbi-roma-estate-romana-ex-forlanini-7
Mamma???? Papà??? Dove siete???

la-porta-di-maka-spazio-bimbi-roma-estate-romana-ex-forlanini-7

Gli ingredienti per una perfetta sera d’estate, quindi, ci sono tutti:
Spazio Bimbi per tutte le età: fino ai 3 anni, accompagnati da mamma e papà che si stravaccheranno volentieri sui tanti cuscini
Bar e cucina
– Tavolini all’aperto
Musica dal vivo, sulla pagina fb dell’Ex Forlanini potete seguire il calendario eventi
Ginnastica e altri appuntamenti per i grandi
Dj set

la-porta-di-maka-spazio-bimbi-roma-estate-romana-ex-forlanini-3 la-porta-di-maka-spazio-bimbi-roma-estate-romana-ex-forlanini-3 la-porta-di-maka-spazio-bimbi-roma-estate-romana-ex-forlanini-3

Inutile dire che Diana non se ne voleva più andare via: coinvolta in una caccia al tesoro da una bravissima animatrice, si è imbarcata alla ricerca di tutti gli oggetti inforcando un grande binocolo. Sì, perché nell’area bambini c’è un’infinità di giocattoli di tutti i tipi, di percorsi, di scenari, di travestimenti e perfino una casetta di legno con lo scivolo.

la-porta-di-maka-spazio-bimbi-roma-estate-romana-ex-forlanini-9

la-porta-di-maka-spazio-bimbi-roma-estate-romana-ex-forlanini-9 la-porta-di-maka-spazio-bimbi-roma-estate-romana-ex-forlanini-9

Papà ed io ci siamo goduti le prove di una ottima cover band di Battisti, sorseggiando freschi soft drink e progettando le nostre prossime serate musicali al fresco.

Tra l’altro, cari i miei nostalgici, ci sono appuntamenti studiati proprio per noi come il live di Nord Sud Ovest Est venerdì 12 luglio, i Fugees domenica 21, le cover di Rino Gaetano il 14 luglio.

Sì, però fino a quando Diana non fa tre anni voglio entra’ pure io nell’area bimbi, quindi fino al 16 agosto mi trovate lì!

la-porta-di-maka-spazio-bimbi-roma-estate-romana-ex-forlanini-7 la-porta-di-maka-spazio-bimbi-roma-estate-romana-ex-forlanini-9 la-porta-di-maka-spazio-bimbi-roma-estate-romana-ex-forlanini-9 la-porta-di-maka-spazio-bimbi-roma-estate-romana-ex-forlanini-9

Articolo precedenteL’inviata da New York, gita con bambini a Governors Island
Articolo successivoPorto Santo: i Caraibi D’Europa. Vacanze agosto e settembre con bambini
Silvia Lombardo è nata nel 1978 a Roma da madre trasteverina e padre siracusano. Dopo una breve pausa in una città mostruosamente più a misura d’uomo come Torino, vive tuttoggi nella Capitale dove si aggira, minacciosa, con carrozzina e passeggino dall’agosto 2016. Diplomata alla Scuola Holden di Torino, si è occupata di cultura e spettacolo per alcune agenzie giornalistiche, ha scritto e realizzato un film a costo zero sul precariato dal titolo “La ballata dei precari” e pubblicato “La ballata dei precari – Guida di sopravvivenza per trentenni” (Miraggi Edizioni, 2011). Fra le altre cose ha fatto la giornalista, l’addetta stampa e l’insegnante di multimedialità per le scuole elementari e i licei. Ha collaborato con la Bel-Ami Edizioni, il Circolo Letterario Bel-Ami, Millionaire, Donne Sul Web, Rai e è stata una blogger de L’Unità. Ha insegnato sceneggiatura e da 12 anni studia il fenomeno della musica scritta nei campi di concentramento, sul quale ha scritto un documentario, uno spettacolo realizzato all’Auditorium Parco della Musica nel gennaio 2015 (con, tra gli altri, Ute Lemper e Marco Baliani) e, la cosa più bella, una lezione concerto per portare questa musica fra i ragazzi delle scuole medie e superiori. Nonostante nessuno avrebbe scommesso una lira sulla suddetta come mamma, il soggetto si dimostra pieno di buona volontà. E menomale perché Diana non dorme, non vuole parlare, non vuole camminare e non rinuncia al latte materno neanche con le cannonate. Quando il gioco si fa duro, non resta che inforcare fascia e passeggino e andare in giro per la città. Prima o poi una delle due dovrà pur dormire…