parco il bosco delle favole cassino

Da sabato 1° giugno alle 15:00 fino all’8 settembre apre la stagione estiva de Il Bosco delle Favole, un luogo che incanta grandi e bambini con i personaggi delle fiabe più amate. A Cassino.

IL BOSCO DELLE FAVOLE
Terme Varroniane Cassino (FR)
SITO WEBPAGINA FB

Bosco e favole, pensateci: quale elemento più presente nelle favole? Biancaneve incontra il cacciatore nel bosco, Hansel e Gretel si ritrovano soli in un bosco, Pollicino e i suoi fratelli vengono abbandonati nel bosco e la Bella Addormentata… vi ho convinti, vero?

Sabato 1° giugno alle ore 15:00 apre di nuovo i battenti il Bosco delle Favole di Cassino che, a due passi da Roma, ci terrà compagnia per tutta la stagione estiva fino a domenica 8 settembre 2019.

mappa del bosco delle favole cassino parco

Quale posto migliore per portare i vostri piccoli a conoscere i protagonisti delle favole più amate dai bambini di generazioni e generazioni?

Il posto scelto come teatro di questa deliziosa attrazione è davvero suggestivo: le Terme Varroniane di Cassino.

Ogni giorno in questo bosco incontrato, oltre ad incontrare i personaggi delle fiabe, potrete assistere a circa 30 spettacoli, con oltre 20 attori con tante scenografie, di giorno e di notte.

il bosco delle favole cenerentola cassino parco

Potrete far conoscere ai vostri bambini tutti i protagonisti di Alice nel Paese delle Meraviglie, Cenerentola, Aurora, Ariel, Peter Pan e Capitan Uncino e tanti altri ancora. Ma non solo: per gli amanti dei dinosauri ci sarà l’area tematica Jurassic Land e per i piccoli maghi la scuola di magia Binario 9 3/4.

E se non resistete alla tentazione di passare qui l’intera giornata, potrete usufruire dell’ampia area food&beverage, allestita al centro del parco tematico, nonché dell’area nursery per le famiglie ed i bisogni dei bambini più piccoli.

il bosco delle favole biglietti prezzi cassino il bosco delle favole biglietti prezzi cassino

Nel mese di giugno 2019 Il bosco delle favole sarà visitabile ogni sabato e domenica dalle 15.00 alle 23.00; da luglio 2019, oltre al sabato e alla domenica, Il bosco delle favole sarà visitabile anche il venerdì, sempre dalle 15.00 alle 23.00.

Molti gli Hotel convenzionati in zona, per far durare la magia delle fiabe tutto il weekend. Oppure, se volete festeggiare in modo speciale un compleanno, il Bosco delle Favole è uno scenario perfetto!

Piccola nota, per rispettare l’ambiente: se portate con voi una borraccia potrete usufruire gratuitamente all’interno del Bosco Delle Favole di oltre 40 fonti di acqua potabile oligominerale così da ridurre la dispersione nell’ambiente di bottigliette usa e getta

il bosco delle favole cassino jurassic land dinosauri parco il bosco delle favole cassino jurassic land dinosauri parco

 

 

Articolo precedenteCorso Mimamà per baby sitter per bimbi 0-36 mesi, Roma 5 – 6 luglio 2019
Articolo successivoFantaBabyBox il servizio online di Centostorie – libreria per bambini
Silvia Lombardo è nata nel 1978 a Roma da madre trasteverina e padre siracusano. Dopo una breve pausa in una città mostruosamente più a misura d’uomo come Torino, vive tuttoggi nella Capitale dove si aggira, minacciosa, con carrozzina e passeggino dall’agosto 2016. Diplomata alla Scuola Holden di Torino, si è occupata di cultura e spettacolo per alcune agenzie giornalistiche, ha scritto e realizzato un film a costo zero sul precariato dal titolo “La ballata dei precari” e pubblicato “La ballata dei precari – Guida di sopravvivenza per trentenni” (Miraggi Edizioni, 2011). Fra le altre cose ha fatto la giornalista, l’addetta stampa e l’insegnante di multimedialità per le scuole elementari e i licei. Ha collaborato con la Bel-Ami Edizioni, il Circolo Letterario Bel-Ami, Millionaire, Donne Sul Web, Rai e è stata una blogger de L’Unità. Ha insegnato sceneggiatura e da 12 anni studia il fenomeno della musica scritta nei campi di concentramento, sul quale ha scritto un documentario, uno spettacolo realizzato all’Auditorium Parco della Musica nel gennaio 2015 (con, tra gli altri, Ute Lemper e Marco Baliani) e, la cosa più bella, una lezione concerto per portare questa musica fra i ragazzi delle scuole medie e superiori. Nonostante nessuno avrebbe scommesso una lira sulla suddetta come mamma, il soggetto si dimostra pieno di buona volontà. E menomale perché Diana non dorme, non vuole parlare, non vuole camminare e non rinuncia al latte materno neanche con le cannonate. Quando il gioco si fa duro, non resta che inforcare fascia e passeggino e andare in giro per la città. Prima o poi una delle due dovrà pur dormire…