Anzio, ad appena 50 km da Roma, è un incantevole comune dove trascorrere le vacanze e non solo: la bellezza del suo mare, la qualità dei prodotti del suo territorio e il paesaggio da favola richiamano ogni anno milioni di turisti. Ma non è tutto: Anzio, infatti, è anche una città a misura di famiglia. Scopriamo il perché…

E’ stato un anno sicuramente difficile e questa che stiamo vivendo è un’estate a dir poco anomala. Ne sanno qualcosa le grandi città, ma anche le località turistiche (dal mare alla montagna) che non solo hanno visto diminuire l’afflusso di villeggianti che ogni anno animano l’economia e il commercio del territorio, ma che hanno anche dovuto ridimensionare eventi e attività organizzati per attirare i visitatori.

E’ il caso di Anzio, capitale dei Volsci nell’antichità e conosciuta in tutto il mondo in quanto teatro di una delle più celebri azioni della seconda guerra mondiale: lo sbarco alleato del 1944.

Anzio vacanza per famiglie e bambini

Oggi Anzio è molto amata dai romani (in particolar modo) e dai turisti per il suo mare meraviglioso (nel 2020 ha festeggiato la Bandiera Blu, ottenuta per la quindicesima volta consecutiva), per le sue specialità enogastronomiche (il pesce che si mangia ad Anzio è da tre stelle Michelin) e per la sua dimensione “famigliare”.

Tutto ad Anzio è a portata di famiglia. Se avete intenzione di passare qualche giorno sul litorale vi consigliamo di affittare casa o cercare un b&b o un albergo al centro: già, perché qui la macchina una volta parcheggiata te la dimentichi! E il mare è super anche vicino al porto.

Anzio baby friendly: un tuffo nella storia, nel vero senso della parola!

Da anni noi frequentiamo il lido “La Dea Fortuna” (riviera Mallozzi) che sembra fatto apposta per i bambini. Il bagnasciuga è vicinissimo all’ombrellone: talmente vicino che i bambini più grandi possono bagnarsi e andare a prendere l’acqua di mare in completa autonomia, ovviamente sotto la supervisione di un adulto. E’ stata infatti creata una barriera di scogli che permette il ricircolo dell’acqua la cui altezza però non supera i 10 cm neanche con l’alta marea: una sorta di piscina naturale che rappresenta il top per i più piccoli, ma soprattutto per i loro genitori.
Sono tanti, comunque, gli stabilimenti su una riviera e sull’altra (Mallozzi e Zanardelli): c’è solo l’imbarazzo della scelta!

IMPORTANTE: Il Comune di Anzio ha consegnato in comodato d’uso agli stabilimenti che dispongono di un accesso alla spiaggia dedicato, “le sedie da mare per disabili JoB”, realizzate con materiali resistenti alla salsedine, per aiutare le persone diversamente abili a entrare in acqua e godersi una giornata non solo al mare, ma dentro il mare!

Anzio vacanza per famiglie e bambini

Il tutto senza dimenticare che si è a nemmeno 5 minuti di distanza, a piedi (sempre per chi come noi d’estate odia la macchina), dalle famosissime Grotte di Nerone, che altro non sono che i resti di una grande villa romana costruita in età tardo-repubblicana e trasformata dall’imperatore figlio di Agrippina nato proprio ad Anzio, in una reggia sfarzosa.
Ecco, accedendo alla spiaggia libera (con le norme anti Covid è necessario prenotarsi qui) o agli stabilimenti che si trovano proprio sotto l’Arco Muto (una delle rovine ancora visibili dalla spiaggia) potrete fare letteralmente un bagno nella storia. Nuotare in acque cristalline (le più belle di tutto il litorale!) con i resti di una villa romana sullo sfondo, è un’esperienza indimenticabile.

Anzio centro: il tour delle gelaterie

Se c’è una cosa che davvero non manca ad Anzio sono le gelaterie!
Partendo dalle storiche Mennella, Conforti, Gelateria Palmas, Gelaterie del Vicolo e Treccioni. Più recente, ma altrettanto buona, è invece la Gelateria Fornai (prima di decidere cosa prendere, fatevi elencare i gusti speciali… sono a rotazione e tutti divini!).
Noi ci siamo fatti prendere la mano dalla nuovissima Agostinelli dove il gelato è self-service! Sì, avete capito bene: self-service. Ci sono alcuni gusti fra cui scegliere (noi abbiamo particolarmente apprezzato il fior di latte che di solito non figura fra i nostri gusti preferiti), compreso lo yogurt, da farcire a proprio piacimento con granelle di tutti i tipi, sciroppi e confetture, biscotti e dolcetti, topping al cioccolato bianco, fondente, al caramello, e l’immancabile super-mega gettonato barattolone di Nutella.
Un unico difetto: crea dipendenza!

Anzio: Villa Adele, l’area giochi più amata dai piccoli

Ad Anzio, di solito, non si soffre molto il caldo (e ve lo dice una che patisce l’innalzarsi della temperatura anche quando sfiora appena i 30 gradi): affacciandosi sul mare, infatti, la città gode di quell’aria fresca e frizzante che caratterizza il litorale laziale. In realtà ho sentito alcuni cittadini anziati lamentarsi, ma in realtà, rispetto alla calura soffocante di Roma, si sta benissimo!
Comunque, questo clima temperato rende particolarmente piacevole anche una visita a Villa Adele, dimora storica costruita nel Seicento e appartenuta, fra gli altri, anche ai Pamphili e ai Borghese. Negli anni passati – ed epidemia da Coronavirus permettendo, anche nei prossimi – la Villa è stata teatro di importanti eventi culturali come concerti e spettacoli teatrali. Quest’anno purtroppo il suo cartellone è vuoto, ma i giardini, in compenso, sono pieni di bambini! All’interno del parco che la circonda, infatti, è stata realizzata un’area gioco attrezzata che, ogni giorno, viene letteralmente presa d’assalto dai più piccoli: scivoli, altalene e percorsi studiati per bambini di differenti età, rendono la struttura particolarmente allettante. A gennaio è stata anche inaugurata “l’altalena senza limiti”, ovvero un’altalena per bimbi con disabilità che rappresenta un altro passo avanti verso il progetto di inclusione fortemente sostenuto dall’amministrazione. 

Anzio e la libreria che “dà spazio” ai bambini

Durante la consueta-canonica-tipica passeggiata in piazza (rituale diffuso d’estate e non solo – il famoso “struscio” per intenderci) non si può non imbattersi nella Libreria ControVento: un piccolo paradiso fatto di libri dove, la metà dello spazio a disposizione è dedicata proprio ai bambini e ai ragazzi.
In queste settimane con Angelica abbiamo scoperto la promozione di Feltrinelli: “2 libri Gribaudo a 9,90 euro, grandi letture per i più piccoli”. E con il passare dei giorni ci siamo innamorate di “Anna Hillop e il Drago bruciabiscotto“, “Le conchiglie di Limeia“, “Iole la balena mangiaparole” e tanti altri. Contiamo di finire la collezione prima di tornare a Roma. Poi ve ne parleremo.
La libreria è fornitissima e spazia dai testi per i piccolissimi a quelli per gli adolescenti. E’ aperta anche la sera e invita i suoi ospiti a sedere fuori all’aria aperta per sfogliare i propri libri preferiti… 

Anzio by night: il trenino gratuito che fa il giro della città e la linea notturna in sicurezza

Uno dei momenti più attesi dai piccoli è, infine, la partenza del trenino gratuitoGioia Bus“! Dal lunedì alla domenica alle 19.30, alle 20.15, alle 21.00, alle 21.45, alle 22.30, alle 23.15 e alle 24.00 il “ciufciuf” (come lo ha ribattezzato Davide) parte dal Comune di Anzio in piazza Cesare Battisti e con la sua andatura tranquilla offre ai passeggeri un tour della città con varie fermate: via del Faro, Riviera Mallozzi (Turcotto), Riviera Mallozzi (Angelita), via N. Sauro (Monumento pescatore) e piazzale Orazio (vecchia stazione) per poi tornare di nuovo al capolinea. 

Ma non è tutto. Dal venerdì alla domenica è anche attivo un servizio bus chiamato “Linea Notturna in Sicurezza” che, dalle 19.30 all’01.00, collega Lido dei Pini, Lavinio Stazione, Lavinio Mare, Cincinnato, Anzio e Nettuno al costo di 1,50 euro a corsa.

Per tutte le info se vi trovate in città, tutti i giorni dalle 18.00 alle 23.00 in Piazza Pia, 19 è aperto l’Ufficio del Turista e del Cittadino, altrimenti è possibile visitare il sito del Comune di Anzio, chiamare il numero 06 45558496 o scrivere una mail a: [email protected].