AL RISTORANTE ETNICO con bambini da 0 a 3 anni a roma: cucina cinese, indiana, vietnamita, thailandese, greca, brasiliana

Si può andare o no in un ristorante etnico con un bambino sotto i tre anni? Diana, da quando aveva un anno, si è spazzolata piatti provenienti da varie parti del mondo con gran gusto – e dire che è una bambina schizinosa! – e noi vi raccontiamo dove siamo andati e cosa ha assaggiato.

RISTORANTI ETNICI, UNA PASSIONE DI FAMIGLIA (ANCHE COI BAMBINI)

Da quando Diana aveva poco più di un anno abbiamo preso a portarla nei ristoranti etnici di mezzo mondo.

È una passione che io coltivo da sempre. Anzi, se devo dire la verità una volta su due, quando esco per andare a cena fuori, scelgo una cucina che non conosco. Per il compleanno di mia nonna, dagli 80 anni in poi e quindi per ben 16 anni, ogni anno le portavo a domicilio un intero pranzo di qualche parte lontana del mondo. Lei le chiamava le specialità.

CUCINA ETNICA, È ADATTA AI BAMBINI SOTTO I TRE ANNI?

Ed ecco che per una volta il caso ci viene in soccorso. In una delle nostre primissime scorribande di cucina etnica con prole al seguito, la fortuna volle che accanto a noi ci fosse un giovane pediatra.

Mentre Diana svuotava avidamente con le mani un involtino vietnamita, ficcandosene goduriosamente il saporito contenuto in bocca, io ho attaccato a parlare col tavolo vicino (pregate sempre Iddio di non incontrarmi, parlo pure con le sedie).

Mah, faccio io, le piacciono proprio: speriamo non le facciano male. Ed esce fuori che il mio vicino di tavolo è un pediatra, convinto libertario. Assolutamente no, signora: non ci sono assolutamente problemi.

E continuiamo a chiacchierare fissando qualche regola d’oro sul niente crudi, ristorante conosciuto, pulito e affidabile, e no cibi molto piccanti (gli involtini che piacciono a mia figlia lo sono vagamente). E dopo questa premessa, ecco dove Diana ha mangiato tutto fuorché i piatti…

1CUCINA CINESE

Diana a un anno e mezzo al ristorante cinese Sonia

Ovviamente, come per molti, il mio primo contatto con la cucina di un paese lontano è avvenuto grazie alla Cina. E comunque c”è sempre la salvezza del riso in bianco se vostro figlio proprio non vuole saperne…

SONIA
Via Principe Eugenio, 82 – 064872732

In questa foto, in particolare, Diana sta spazzolando un classico riso cantonese, ma fatto nel migliore dei modi. Perché? Perché siamo da SONIA, uno dei migliori ristoranti cinesi che potete trovare a Roma e dove potrete assaggiare la vera cucina cinese e tante specialià di cui non avete mai sentito parlare.

Menù per un bimbo? Al ristorante cinese tutto il riso che non è piccante o non ha frutti di mare è perfetto per i bambini e convinceranno anche i più schizinosi. Così come il pollo, alla piastra o al limone, tagliato in piccoli pezzi sarà un gustoso secondo per i bimbi. E che dire del ripieno dei ravioli grigliati o al vapore? Una vera leccornia. Occhio alle nuvolette di gamberi, dategliele alla fine perché se vedono quelle non vogliono più il resto! Le accortezze di Sonia per i piccoli, oltre al seggiolone, si traducono anche in deliziosi gelati con contenitore gioco da portare via.

Per mamma e papà consiglio vivamente di non perdere le specialità del giorno, gli gnocchi di riso, l’anatra (fatta in qualsiasi modo) e i meravigliosi involtini primavera freschi.

DUMPLING BAR
Piazza Antonio Meucci 1 – 3421212516

Altra prova pienamente riuscita è stata quella del Dumpling Bar: qui il seggiolone non c’è, ma poco importa… c’è una valle di ravioli cinesi tutti da spacchettare e provare, con i loro morbidi ripieni perfetti per piccoli dentini.

Se la memoria non mi inganna, Diana ha molto apprezzato i Baozi di maiale con ripieno di carne di maiale stufata, zenzero e cipolla. Ma provammo anche dei ravioli con dentro carne e brodo e altri vegetariani con le patate rosse… Non ci sono però solo ravioli qui, ma anche spaghetti, fettuccine (li trovate soprattutto nel loro nuovo Lamian Bar che noi ancora dobbiamo provare), anatra al vapore (occhio con i piccoli, l’anatra ha tanti ossicini: meglio che a mangiarla siano mamma e papà) e piatti del giorno che cambiano di continuo.

dumpling bar
I ravioli del Dumpling Bar

2CUCINA ASIATICA

Diana e gli involtini thailandesi a un anno e mezzo da Taste East

TASTE EAST
Piazza del sacro cuore. 12-150658204842

L’Asia è una gigantesca tavolozza gastronomica tutta da provare… da dove cominciare? Direi che l’idea perfetta è un ottimo ristorante che proponga specialità da varie parte dell’Asia come il Taste East, a Monteverde.

Noi siamo clienti assidui ed è proprio qui che Diana ha assaggiato per la prima volta gli involtini croccanti ripieni di saporitissimi spaghetti di soia a pezzetti conditi con carne macinata (mentre io parlavo col pediatra del tavolo accanto). I piccolini li apriranno e ne mangeranno il ripieno, i grandi potranno avvolgerli nelle foglie di lattuga assieme alle foglioline di menta e intingerli nall’apposita salsa.

Una volta Diana si è spazzolata un intero piatto di maiale servito già in pezzi minuscoli e con una saporitissima salsa di cipollotto (era un piatto del giorno, purtroppo!). Tante cose da far provare in tutta sicurezza ai piccolissimi, e per i grandi non perdete le zuppe, gli spaghetti con salsiccia di Taiwan, l’anatra arrosto con pepe e il superbo manzo lemongrass e crema di arachidi. Ottimo anche il pesce.

Diana al ristorante asiatico Taste East (una delle molte volte)
Diana al ristorante asiatico Taste East (una delle molte volte)

THIEN KIM
Via Giulia, 201 – 0686975815

Altro ristorante ottimo e fidato, aperto da anni in quel di Via Giulia, è il raffinatissimo Thien Kim. Famosissimo fra chi ama la cucina asiatica, anche qui i bambini troveranno pane per i loro denti, ma soprattutto involtini, ravioli e riso!

Il personale gentilissimo ed esperto, saprà guidarvi in un viaggio attraverso la cucina Vietnamita e le sue tradizioni. Squisito, chic, delicato. Portate il rialzo per la sedia.

HIMALAYA PALACE
Circonvallazione Gianicolense, 277 – 065826001

Se dite cucina indiana, il primo e unico nome a cui penso è proprio Himalaya Palace! Ho cominciato a frequentare questo ristorante nell’estate del 1997 e da allora non posso farne a meno. Se non posso andare, ordino online le loro meraviglie. Purtroppo non ho foto di Diana all’Himalaya perché come varco la soglia non penso più a niente, solo al cibo.

I prezzi sono ottimi, la qualità è altissima, l’accoglienza meravigliosa. Potete mangiare alla carta o decidere fra i 3 menù, vegetariano, non vegetariano e di pesce, tutti intorno ai 20€.

Diana ed io impazziamo letteralmente per gli Seekh Kebab, una sorta di salcicciotti di carne macinata molto saporita e speziata (non piccante) su cui io faccio piovere una salsa dolce a base di banane e altra frutta. Ottimo per i bimbi il ripieno dei samosa, patate, spezie e piselli.

Ma fategli provare anche le Aloo Bonda, polpette di patate e lenticchie in pastella di ceci, e tutte le polpette morbide Malai Kofta, formaggio e patate, Vegetable Kofta, polpette di verdure, i piatti a base di legumi, il formaggio indiano, buono e delicato. Riso come se piovesse e il pane indiano ripieno di carne che a Diana è piaciuto molto. Adatto ai più piccoli il dolce di semolino e il riso latte.

himalaya palace cucina indiana a roma

3CUCINA GRECA

Diana al ristorante Greco Ouzerì a 20 mesi

OUZERI’
via dei salumi 2 – 8256815

Altra cucina che amo molto è quella greca e mi chiedevo quando e cosa Diana avrebbe potuto provare. La risposta è arrivata in una calda sera di giugno a Trastevere, quando abbiamo varcato la soglia di Ouzerì, ristorante greco aperto oramai da vent’anni, con tanto di associazione culturale che fa corsi di danze tradizionali greche e organizza qui bellissimi concerti di musica tradizionale (divertenti anche per i nostri bimbi).

Diana è andata alla grande con le Keftedakia, polpette di carne molto saporite, e ha mangiato quintali di pita, il pane tradizionale greco (mia figlia camperebbe di pane). Mia figlia detesta il formaggio (da chi ha preso, me lo dovete di’!) ma per i bambini che lo amano la feta sarà un’ottima scoperta e, con parsimonia, anche qualcuna delle ottime salse servite come antipasto – lo Tzatziki è sicuramente il più famoso – si può far assaggiare.

Nota di merito: seggiolone nuovo di zecca e pennarelli per disegnare, oltre a un mare di gentilezza.

4CHURRASCO BRASILIANO

Diana e il churrasco brasiliano di Apoteose

APOTEOSE CHURRASCARIA E GRILL
Via Federico Ozanam, 80 – 3246034149

Ultima, meravigliosa scoperta della famiglia 03 è stata una churrascaria che ci ha aperto a poco più di un km da casa (ma allora me lo fate apposta!).

Sabato scorso Diana si è pappata quintali di carne cucinata come vuole la tradizione brasiliana. I nonni, che in brasile ci sono stati, hanno dichiarato che sembrava proprio di essere lì!

Come funaziona il churrasco? Menù fisso, non vi resta che sedervi e aspettare che il nostro amico che amministra gli spadoni in cui è infilzata la carne passi a servirvi. Prosciutto di Praga arrosto (tenerissimo per i bimbi), salsicce, spuntature all’arancia, cosce di pollo cotte con la birra, picanha danese, black angus, filetto di maiale in salsa barbecue… credo siano solo la metà di quello che ci è stato servito da Apoteose.

Il tutto accompagnato da una serie di contorni fra cui riso pilaf (sempre la salvezza coi bimbi), banana in pastella, polenta fritta, manioca, della farina di tapioca con bacon strepitosa per accompagnare la carne, insalata di pomodori, cetrioli e peperoni, insalata di pollo, fasolada brasiliana (fagioli neri in umido, altra cosa che Diana ama molto). Ottimi anche i dolci.

diana e il churrasco brasiliano 2

diana e il churrasco brasiliano 2
I contorni del Churrasco di Apoteose

5DA TUTTO IL MONDO

SAPORI DAL MONDO
via Giorgio Zoega, 59 – 0687812885

E se volete provare un assaggio di cucina da varie parti del mondo in un posto dove c’è anche l’area bimbi, non vi resta che organizzarvi per un fine settimana da Sapori Dal Mondo. Un’area bimbi tutta nuova, cucina da ogni parte del mondo con tante postazioni di show cooking, e tanta cucina italiana se con voi ci sono parenti e amici che non sono particolarmente inclini ad uscire dai confini nazionali a pranzo e cena.

Noi l’abbiamo provato per il brunch e ne abbiamo parlato qui.

Ristoranti con area gioco per bambini a Roma e dintorni Ristoranti con area gioco per bambini a Roma e dintorni