Teatro verde, stagione di spettacoli per bambini 2018/19
Teatro verde, stagione di spettacoli per bambini 2018/19

Spettacoli per bambini dai 2 anni in su: anche il Teatro Verde, un’istituzione a Roma in fatto di spettacoli per bambini, si prepara ad accogliere i piccolissimi in una nuova stagione piena di musica e di storie.

Io sono nata praticamente cob Teatro Verde, loro nel 1979 ed io un anno prima. Per i bambini di Monteverde i cui genitori fossero avvezzi al teatro (ai miei tempi non era così scontato pensare di portare bambini piccoli a vedere spettacoli o mostre, disse Matusalemme) era una vera istituzione: ricordo anche feste dei miei compagni di classe a base di spettacoli interattivi che ci coinvolgevano e ci facevano divertire come matti (io sono nata a luglio, niente stagione teatrale e niente profitterol che con la cioccolata a luglio i nonni muoiono. Il che, con mia nonna che pesava 120kg  era poco credibile).

Il tutto predisponeva poi alle scorribande della mia famiglia in piccoli teatri da pochi posti alla scoperta di spettacoli che andassero bene per tutta la famiglia. O anche in teatri più famosi: ancora ricordo La piccola bottega degli orrori al Teatro della Cometa, un pomeriggio spassosissimo. E ve lo dico perché quest’anno La piccola bottega torna a Roma al Brancaccio: per i fratellini più grandi è assolutamente da non perdere (ho adorato il film dell’86, remake di Frank Oz, con un grandissimo Steve Martin nei panni del dentista-motociclista cattivissimo.

Ma torniamo a noi e gustiamoci la stagione per i piccolissimi che il Teatro Verde ci offrirà in questo 2018/19:

L’omino della pioggia – dai 2 anni ai 102 anni
Una notte tra acqua e bolle di sapone
di Michele Cafaggi
Compagnia Teatro delle Bolle di sapone di Milano
6 e 7 ottobre ore 17:00

”la fantasia è un posto dove ci piove dentro” (I.Calvino)
Piove, la finestra è aperta e in casa ci vuole l’ombrello. Che strano questo omino tutto inzuppato: fa uno starnuto ed esce una bolla di sapone. Anzi due. Anzi moltissime bolle di sapone. Ma cosa succede? Ma cosa succede?
La casa si riempie di bolle di tutte le dimensioni, minuscole e giganti, schiumose e trasparenti come cristallo.
Intanto la pioggia non smette di cadere. E tra poco scenderà pure la neve. Ecciù!
Uno spettacolo comico accompagnato dalla magia delle piccole cose e da spettacolari effetti con acqua e sapone.

L'omino della pioggia, spettacolo per bambini dai 2 anni al Teatro Verde di Roma

Canta con me, dai 2 ai 7 anni
Canzoni, storie, rime, pupazzi e cose strane
di A. Calabretta – D. Di Vella – V. Olmi
regia – Orazio Maccheronico
13 e 14 ottobre 2018 alle 17:00
4 gennaio 2019, ore 17:00
16 e 17 febbraio 2019 alle 17:00

Uno spettacolo musicale adatto per piccoli e piccolissimi. Diego, con  il suo ukulele ci racconterà, cantando, tante storie, filastrocche, canzoni e poesie.

Come ogni show che si rispetti, non sarà da solo, bensì in compagnia di un esercito di buffi personaggi che lo aiuteranno – o almeno ci proveranno – nell’incantare il pubblico. E allora avremo la buffissima orchestra di orchi, la pecora petulante, la maialina raffinatissima, il cavallo cantante e la mucca buongustaia e chissà chi altro! I bambini ascolteranno storie, canteranno le canzoni e parteciperanno agli sfrenati balli, tra risate, rime e altre stramberie.

Canta con me, spettacolo per bambini dai 2 anni al Teatro Verde di Roma
Maker:0x4c,Date:2017-10-26,Ver:4,Lens:Kan03,Act:Lar01,E-Y

La musicastrocca dai 2 anni
filastrocche – libroni pop up – musica – canzoni – pupazzi
di e con Massimiliano Maiucchi e Alessandro D’Orazi di Roma
17 e 18 novembre alle 17:00

Cosa succede quando una filastrocca incontra una chitarra?
E cosa succede quando uno scrittore di libri per bambini, incontra un musicista diplomato al conservatorio? Si danno la mano e nasce…la musicastrocca!!! Un concerto per giocare, mimare e cantare tra le rime e le note, con la musica e la voce di Alessandro D’orazi e la follia inconfondibile di Massimiliano Maiucchi,in arte Julli, che da anni trasporta i giovanissimi nei suoi viaggi fantastici, nei suoi mondi, tra le stelle e trallallà…

La Musicastrocca, spettacolo per bambini dai 2 anni al Teatro Verde di Roma

CONTROVENTO, storie di aria, nuvole e bolle di sapone
bolle di sapone – teatro d’attore – clownerie – pantomima
di Michele Cafaggi – regia di Ted Luminarc
Compagnia Teatro delle Bolle di Sapone di Milano
6 e 7 aprile 2019 ore 17:00

Oggi è grande festa in teatro! E’ il 15 luglio del 1913 e sul palco c’è un bellissimo biplano interamente costruito dal nostro Aviatore in persona che dopo un breve discorso partirà per la grande avventura. Tra lo scetticismo di alcuni e l’entusiasmo di altri, il nostro eroe si alzerà presto in volo e ci porterà in mondi sconosciuti, meravigliosi e lontani, forse troppo!…raffiche di vento, morbide e schiumose nuvole, gigantesche bolle di sapone ci accompagneranno in un viaggio al di là dei confini terrestri, in compagnia del nostro moderno Icaro, spaventato e coraggioso, spericolato e pasticcione ma determinato a realizzare i propri sogni anche a costo di sacrificare le cose a lui più care!
Dedicato a tutti i sognatori, più o meno eroici, che non hanno mai lasciato nulla di intentato

Controvento, spettacolo per bambini dai 2 anni al Teatro Verde di Roma

Articolo precedenteLa grande Musica per tutta la famiglia: la nuova stagione di Santa Cecilia anche per bambini e neonati
Articolo successivoZeroCento: le attività per la stagione 2018/19 per mamme in attesa, post parto e bambini da 0 a 3 anni
Silvia Lombardo è nata nel 1978 a Roma da madre trasteverina e padre siracusano. Dopo una breve pausa in una città mostruosamente più a misura d’uomo come Torino, vive tuttoggi nella Capitale dove si aggira, minacciosa, con carrozzina e passeggino dall’agosto 2016. Diplomata alla Scuola Holden di Torino, si è occupata di cultura e spettacolo per alcune agenzie giornalistiche, ha scritto e realizzato un film a costo zero sul precariato dal titolo “La ballata dei precari” e pubblicato “La ballata dei precari – Guida di sopravvivenza per trentenni” (Miraggi Edizioni, 2011). Fra le altre cose ha fatto la giornalista, l’addetta stampa e l’insegnante di multimedialità per le scuole elementari e i licei. Ha collaborato con la Bel-Ami Edizioni, il Circolo Letterario Bel-Ami, Millionaire, Donne Sul Web, Rai e è stata una blogger de L’Unità. Ha insegnato sceneggiatura e da 12 anni studia il fenomeno della musica scritta nei campi di concentramento, sul quale ha scritto un documentario, uno spettacolo realizzato all’Auditorium Parco della Musica nel gennaio 2015 (con, tra gli altri, Ute Lemper e Marco Baliani) e, la cosa più bella, una lezione concerto per portare questa musica fra i ragazzi delle scuole medie e superiori. Nonostante nessuno avrebbe scommesso una lira sulla suddetta come mamma, il soggetto si dimostra pieno di buona volontà. E menomale perché Diana non dorme, non vuole parlare, non vuole camminare e non rinuncia al latte materno neanche con le cannonate. Quando il gioco si fa duro, non resta che inforcare fascia e passeggino e andare in giro per la città. Prima o poi una delle due dovrà pur dormire…