in crescendo asilo nido scuola dell'infanzia roma nord pineta sacchetti privato iscrizioni

In Crescendo, scuola dell’infanzia e asilo nido a Roma Nord in zona Pineta Sacchetti, comincia il proprio anno scolastico con una grande festa per i bambini e i genitori. Che, anche quest’anno, potranno partecipare a tanti corsi utili per soli genitori o per la coppia genitore – figlio.

IN CRESCENDO
Via della Pineta Sacchetti 199
0635501443 – [email protected]
PAGINA FB – SITO WEB –
CENTRI ESTIVI

“I will follow hiiiiiiiimmmmmm…”
Sono sicura che questa frase scritta così non vi dirà probabilmente niente, o quasi.

Ma se siete della mia generazione e vi mettessi il video della canzone che comincia con queste parole, probabilmente schizzereste sulla sedia e, dopo poco, comincereste a ballare.

Perché? Perché è il pezzo clou di Sister Act, un film che grazie a un’esplosiva Whoopy Goldberg in abito da suora fece furore negli anni ’90. Una commedia leggera che aveva un ritmo irresistibile che costringeva anche i più restii a dare un paio di colpetti al pavimento con i piedi a tempo di musica!

LA FESTA DI INIZIO ANNO DI IN CRESCENDO, ASILO NIDO E SCUOLA DELL’INFANZIA A ROMA

E io ho sempre pensato che la felicità collettiva si esprimesse al suo meglio con il canto corale. Ho passato la vita a immaginare gente che cantava e ballava sui ponti di Roma nelle più belle giornate di sole. C’ho la sindrome di Julie Andrews, che ci posso fare?

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO DEL CORO “IN CRESCENDO”

Così il mio amore per In Crescendo, asilo nido e scuola dell’infanzia a Roma in zona Pineta Sacchetti, è cresciuto in modo esponenziale quando ho visto che l’apertura dell’anno scolastico con le famiglie che ne fanno parte è stata fatta proprio con un’esibizione corale che ha visto coinvolto tutto il personale della scuola maestre, segretarie e cuoche!

in crescendo asilo nido scuola dell'infanzia roma nord pineta sacchetti privato iscrizioni

LA MUSICA FRA LE ATTIVITA CURRICULARI ED EXTRACURRICULARI PER I BAMBINI DI IN CRESCENDO

E la musica è, ovviamente, fra le tantissime attività che in Crescendo propone in varie forme ai bambini durante l’anno. Ma anche ai genitori perché, nella filosofia di In Crescendo, educare e aiutare il bambino a scoprire il mondo e a crescere è un lavoro di squadra nel quale le famiglie devono essere accolte, sostenute e coinvolte.

Qui sono passate anche le Di Concerto con Mamma e Papà a portare allegria e curiosità con i loro concerti per famiglie con bambini da 0 a 6 anni.

Del resto non posso fare a meno di notare, da musicista, che anche il nome della scuola è preso in prestito proprio dalla dinamica della musica: l’ “in crescendo” è quell’indicazione che chiede a un musicista, a un’orchestra, di crescere a poco a poco di volume e intensità fino a un’esplosione di meraviglia finale.

in crescendo asilo nido scuola dell'infanzia roma nord pineta sacchetti privato iscrizioni

IN CRESCENDO… CRESCERE INSIEME IN ACCORDO, COME GLI STRUMENTI DI UN’ORCHESTRA

E così cresceranno i vostri bambini in questa scuola, fino a meravigliarvi con tutto ciò che impareranno anche grazie ai tanti corsi extracurriculari offerti ai suoi piccoli allievi (e in alcuni casi, anche agli esterni, ne abbiamo parlato qui).

Ma i corsi di In Crescendo non sono solo per i bambini! Uno dei punti di forza di questo asilo, nella filosofia del crescere davvero tutti insieme, sono i corsi per educatori e genitori.
Quanti dubbi abbiamo ogni giorno per ogni cosa, dalla più semplice a quella che ci angoscia davvero tenendoci svegli la notte?

in crescendo asilo nido scuola dell'infanzia roma nord pineta sacchetti privato iscrizioni

I corsi di In Crescendo per le famiglie aiutano a creare armonia, grazie incontri e laboratori per genitori e figli insieme durante i quali non solo si crea e ci si diverte, ma si impara molto sul significato di ogni pratica o gesto che i piccolissimi svolgono.

CORSI E PROGETTI SPERIMENTALI PER I GENITORI DEI BAMBINI DEL NIDO E DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA

Fra i corsi per genitori della scuola In Crescendo, asilo nido e scuola dell’infanzia a Roma in zona Pineta Sacchetti, non possono di certo mancare i corsi di primo soccorso pediatrico e disostruzione, fondamentali per tutta la famiglia e coloro che hanno a che fare quotidianamente con i bambini (ma io direi, in generale, per tutta la cittadinanza).

Poi c’è Micro Ku-Ku, un progetto sperimentale di promozione alla lettura, nato dal 2012 per promuovere questa bella attività in famiglia, proprio all’interno delle mura domestiche.

in crescendo asilo nido scuola dell'infanzia roma nord pineta sacchetti privato iscrizioni

Il laboratorio è dedicato a bebè e genitori, in particolare al primo anno di vita del bambino. Si sperimenteranno tutte le forme del ilbro più adatte ai neonati: libri di carta, di stoffa, di legno, coi buchi, a spirale, in 3D, con e senza parole, pop-up.

E poi ancora Happy Eat, un importante progetto di educazione al cibo sano, che sarà utile non solo per i più piccini ma anche per tutta la famiglia.

Insomma, l’asilo nido e scuola dell’infanzia In Crescendo porterà la vostra famiglia ad essere una meravigliosa orchestra, un coro che funziona armoniosamente con tutte le sue parti in accordo… In crescendo, verso un gran finale… ops!… inizio di anno mozzafiato!

in crescendo asilo nido scuola dell'infanzia roma nord pineta sacchetti privato iscrizioni

Articolo precedenteStoviglioteca a Roma e dintorni: contro le stoviglie di plastica usa e getta!
Articolo successivoMini Shooting a Fregene con aperitivo in spiaggia e area giochi!
Silvia Lombardo è nata nel 1978 a Roma da madre trasteverina e padre siracusano. Dopo una breve pausa in una città mostruosamente più a misura d’uomo come Torino, vive tuttoggi nella Capitale dove si aggira, minacciosa, con carrozzina e passeggino dall’agosto 2016. Diplomata alla Scuola Holden di Torino, si è occupata di cultura e spettacolo per alcune agenzie giornalistiche, ha scritto e realizzato un film a costo zero sul precariato dal titolo “La ballata dei precari” e pubblicato “La ballata dei precari – Guida di sopravvivenza per trentenni” (Miraggi Edizioni, 2011). Fra le altre cose ha fatto la giornalista, l’addetta stampa e l’insegnante di multimedialità per le scuole elementari e i licei. Ha collaborato con la Bel-Ami Edizioni, il Circolo Letterario Bel-Ami, Millionaire, Donne Sul Web, Rai e è stata una blogger de L’Unità. Ha insegnato sceneggiatura e da 12 anni studia il fenomeno della musica scritta nei campi di concentramento, sul quale ha scritto un documentario, uno spettacolo realizzato all’Auditorium Parco della Musica nel gennaio 2015 (con, tra gli altri, Ute Lemper e Marco Baliani) e, la cosa più bella, una lezione concerto per portare questa musica fra i ragazzi delle scuole medie e superiori. Nonostante nessuno avrebbe scommesso una lira sulla suddetta come mamma, il soggetto si dimostra pieno di buona volontà. E menomale perché Diana non dorme, non vuole parlare, non vuole camminare e non rinuncia al latte materno neanche con le cannonate. Quando il gioco si fa duro, non resta che inforcare fascia e passeggino e andare in giro per la città. Prima o poi una delle due dovrà pur dormire…