Nidi Roma Capitale_ si riparte il 9 settembre

Gli asili nido della Capitale riapriranno il 9 settembre, qualche giorno prima rispetto alle materne, il cui ritorno sui banchi è previsto per il 14 settembre.
Un rientro graduale che partirà dai già frequentanti.

C’è il via libera da parte di Roma Capitale per la riapertura dei nidi a partire da mercoledì 9 settembre, qualche giorno prima del rientro a scuola degli alunni delle materne, previsto per il 14 settembre.

E’ stato definito il piano educativo dedicato ai piccoli da 0 ai 6 anni che garantirà la didattica in presenza: il principio-guida sarà quello della stabilità dei gruppi, ovvero ogni educatrice farà da riferimento fisso sempre per lo stesso gruppo di bambini. Ogni gruppo interagirà solo con i propri membri, non ci saranno scambi di alcun genere con altri bambini presenti nella struttura.

Bambini a scuola

Nidi Roma Capitale, come si svolgerà il rientro a scuola?

Per assicurare un servizio efficiente e in sicurezza, il rientro dei piccolissimi è previsto in maniera graduale: i primi saranno i bambini già frequentanti, a cui seguiranno i nuovi inserimenti che, se da sempre sono molto delicati, quest’anno lo saranno ancora di più.

Per il primo mese è previsto l’orario ridotto; il tempo pieno partirà a ottobre.

La mensa riaprirà dal primo giorno.

Le famiglie dovranno firmare un patto di corresponsabilità sulla salute dei piccoli.

Ove possibile, le attività saranno fruite in spazi differenti in modo da non creare promiscuità fra gruppi. Saranno incentivate esperienze in spazi esterni da adattare e adeguare per renderli più sicuri e fruibili. In caso di spazi o materiale a rotazione, si provvederà alla disinfezione delle attrezzature e degli oggetti presenti.

Nidi giochi sanificati

Materiali e giocattoli saranno a uso esclusivo di ciascun gruppo e/o sanificati prima del passaggio da un gruppo all’altro.

Non si potranno portare oggetti o giocattoli da casa: sono esclusi dal divieto i cambi per i bambini e i pannolini che però dovranno essere inseriti in un pacco integro che verrà igienizzato all’ingresso nella struttura.

Le educatrici  – e più in generale tutto il personale – dovranno indossare la mascherina e il soprascarpe (o calzature dedicate) per tutta la giornata e i guanti monouso a ogni cambio. Durante i pasti e il cambio sarà indossata anche la visiera.

Nidi maestra mascherinaNidi Roma Capitale: oltre 3mila nuove assunzioni a tempo determinato per dare stabilità e continuità

La Sindaca Virginia Raggi, l’Assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale di Roma Capitale Veronica Mammì e l’Assessore al Personale e ai servizi demografici di Roma Capitale, Antonio De Santis, hanno inoltre rassicurato le famiglie spiegando che, rispetto allo scorso anno, il Comune ha messo a disposizione oltre 3mila maestre ed educatrici in più che firmeranno un contratto a tempo determinato (così da non dover ricorrere alle supplenti a chiamata) per garantire stabilità lavorativa al personale e continuità didattica ai bambini.