L’asilo nido è sicuramente una tappa fondamentale per i bambini e il più delle volte è il primo momento di vero distacco dei genitori dai propri figli. Perché aggiungere all’ansia del momento anche gli scleri da burocrazia? Noi diciamo no e vi aiutiamo con una guida per le iscrizioni agli asili nido di Roma!

Io la scelta dell’asilo nido di Greta non l’ho presa proprio benissimo.

Il mio sbattimento è iniziato a Febbraio, quando è uscito il bando per l’iscrizione dei bambini agli asili nido a Roma. Telefonate, mail, CAF, ISEE, aiuto!
La mia aggravante era anche il trasloco, a breve termine, da un Municipio ad un altro. Come lo gestisco? Perdo punti?

Tra aprile e maggio avrò visto circa 10 asili nido a Roma. In diversi Municipi (di residenza, lavoro, di residenza dei nonni) perché sai mai che a 20 km da casa ne trovi uno bello, che ti convince? Che fai non ci provi?

Poi ho proseguito a metà maggio… l’avranno presa o no? E se non la prendono come facciamo?

Finalmente le graduatorie. Presa! Alla prima scelta!

4 Settembre 2017. Un giorno che non dimenticherò mai nella mia vita. Municipio nuovo, casa nuova, baby sitter per la prima volta. Entro al nido per il colloquio individuale con le maestre. Entro nella classe che sarebbe stata di Greta. Non riesco a dire nemmeno buongiorno che sono un fiume di lacrime.

Non vi preoccupate, sentitevi libere di scoppiare in lacrime quando preferite, le maestre sono abituate. Mi hanno detto che le mamme lo fanno spesso!

Per potervi, quindi, concedere di piangere solo davanti alle maestre e non durante i mesi precedenti a causa della burocrazia ecco la nostra guida per l’iscrizione dei bambini agli asili nido di Roma.

1QUANDO E’ PREVISTO IL BANDO PER L’ISCRIZIONE ALL’ASILO NIDO A ROMA?

In questi giorni, nei vari gruppi Facebook a cui sono iscritta, l’ansia generale riguarda le iscrizioni alla materna ma le mamme dei bimbi in età quasi da nido, per angoscia infusa, chiedono insistentemente notizie del bando.

Ragazzi, tranquilli, il bando uscirà il 15 febbraio e sarà possibile inviare la domanda esclusivamente online fino al 18 marzo. Chiaramente in questi 33 giorni sarà possibile visitare gli asili, parlare con le educatrici e spesso (ma non sempre) con le coordinatrici durante gli open day.

Solitamente il bando è scritto in maniera piuttosto chiara, definisce i requisiti per poter partecipare all’iscrizione dei bambini all’asilo nido di Roma, residenza, domicilio, età, ecc. ed è sempre accompagnato da una guida (che vi consiglio di consultare) per la compilazione della domanda online.

Il primo requisito fondamentale per poter accedere all’iscrizione all’asilo nido a Roma è essere registrati al sito di Roma Capitale. Se avete le credenziali di accesso al sito potrete utilizzare quelle (saranno attive fino al 30 giugno 2020), contrariamente, dal 1 gennaio 2019, sarà possibile accedere all’area riservata di Roma Capitale solo tramite SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale.

Muovetevi per tempo perché la richiesta ed il rilascio dello SPID non è immediato, necessita per lo meno di una settimana.

Un’altra cosa fondamentale per l’iscrizione è l’ISEE. Assicuratevi di avere il documento poiché dovrà essere allegato la domanda di iscrizione.

2COME SI FA L’ISCRIZIONE ALL’ASILO NIDO A ROMA?

La domanda di iscrizione all’asilo nido deve essere presentata da un genitore, tutrice/tutore, affidataria/affidatario esclusivamente online attraverso il portale di Roma Capitale e iniziamo subito con il dire che le domande di iscrizione arrivate per prime non hanno diritto di precedenza nella formulazione della graduatoria di accesso al servizio.

Nella domanda di iscrizione può essere indicato un solo Municipio da scegliere tra:

  1. il Municipio di residenza del nucleo familiare (che può essere composto da entrambi i genitori, un solo genitore, una/o tutrice/tutore o una/o affidataria/o);
  2. il Municipio nel quale almeno uno dei genitori lavora;
  3. il Municipio di residenza dei nonni;
  4. il Municipio di residenza del genitore con il quale nostro figlio non risiede;
  5. qualsiasi altro Municipio.

E’ chiaro che la scelta di una delle due prime opzioni garantisce un punteggio maggiore nella graduatoria di accesso al servizio.
Se state cambiando residenza o domicilio all’interno di Roma è possibile indicare, nella domanda, il Municipio dove il nucleo familiare intende trasferirsi, specificando il nuovo indirizzo di residenza e allegando un’autocertificazione sul trasferimento in corso.

3CHE TIPOLOGIE DI NIDI SONO INCLUSI NEL BANDO DEL COMUNE DI ROMA?

Oltre ai nidi gestiti direttamente da Roma Capitale, è possibile richiedere l’iscrizione anche:

  • ai nidi affidati in concessione ai privati (presenti solo in alcuni Municipi);
  • ai nidi in progetto di finanza (presenti solo in alcuni Municipi).

Nella domanda di iscrizione possono essere indicati, in ordine decrescente di preferenza (da 1 a 6), massimo sei nidi comunali e/o convenzionati elencati nel bando.
I primi tre nidi scelti dovranno essere obbligatoriamente a gestione diretta, in concessione o in progetto di finanza, mentre i restanti tre nidi potranno essere scelti tra quelli convenzionati convenzionati con Roma Capitale. (solo se non ci dovesse essere disponibilità di posti nei nidi a gestione diretta, in concessione o in progetto di finanza sarà possibile chiedere l’iscrizione anche fino ad un massimo di tre nidi in convenzione).

Nel bando sono inclusi anche le Sezioni Ponte della scuola dell’infanzia e gli Spazi Be.Bi.

La Sezione Ponte è un servizio particolare, di passaggio fra il nido e la scuola dell’infanzia, che accoglie le bambine e i bambini di età compresa fra i 20 e i 36 mesi, nati nel periodo compreso tra il 1° gennaio ed il 31 dicembre 2017. Segue il calendario della Scuola dell’Infanzia, sia per quanto riguarda l’apertura – dal giorno 15 settembre e non dal 1° settembre – sia per il resto dell’anno scolastico; quindi il servizio termina il 30 giugno e non è attivo nel mese di luglio. 

Gli Spazi Be.Bi. sono strutture a cui possono accedere le bambine e i bambini che hanno un’età compresa tra i 18 e i 36 mesi (nati nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2017 al 28 febbraio 2018 o che abbiano compiuto i 18 mesi al momento dell’accettazione, se chiamati in un secondo momento per scorrimento della lista di attesa) e presso le quali è prevista una permanenza giornaliera antimeridiana o pomeridiana di 5 ore che non contempla la consumazione del pasto.

4QUALI SONO LE ECCEZIONI?

Naturalmente ci sono delle eccezioni nella scelta dei nidi che si applicano in alcuni casi:

  • disabilità del bambino, di uno dei due genitori, di un fratello/sorella;
  • se il bambino/bambina per cui si chiede l’iscrizione ha un fratello/sorella già iscritto e frequentante nell’anno educativo 2018/19 un nido convenzionato (in questo caso sarà possibile richiedere l’iscrizione in via prioritaria per lo stesso nido convenzionato già frequentato dal fratello/sorella);
  • se la bambina o il bambino di cui si chiede l’iscrizione al servizio nidi sia residente ad una distanza pari o non superiore a 300 metri da un nido convenzionato (non barate, vi richiedono il percorso pedonale più breve su Google Maps e non si possono utilizzare scorciatoie come ad esempio passare per un campo o un prato).

5QUALI SONO I CRITERI CON CUI SI ATTRIBUISCE IL PUNTEGGIO PER LE GRADUATORIE?

I criteri variano sulla base della situazione familiare del bambino e la situazione economica (ISEE).

6QUANDO CONOSCERÒ L’ESITO DELLA DOMANDA?

Solitamente le graduatorie provvisorie per gli asili nido con le ammissioni e liste di attesa vengono pubblicate intorno al 25 maggio (ma la data definitiva sarà disponibile all’interno del bando) e saranno consultabili on-line sul sito di Roma Capitale. Le graduatorie definitive, dopo l’esame di eventuali ricorsi, saranno ugualmente pubblicate on-line e nelle sedi dei Municipi intorno alla prima metà di giugno (anche questa data sarà disponibile all’interno del bando).

Se rientrate nelle graduatorie definitive dovrete accettare formalmente il posto, di solito entro la fine del mese di giugno, pagando la prima retta (settembre 2019) direttamente nell’area dedicata del sito. Il mancato pagamento della retta – l’importo varia sulla base dell’ISEE presentato – comporta la decadenza dell’iscrizione all’asilo nido.

Se avete autocertificato il cambio di residenza o domicilio in un altro Municipio, l’assegnazione del posto si considera definitiva solo dopo l’accertamento dell’effettivo trasferimento che dovrà avvenire entro il 31 agosto 2019 o comunque entro la data di ammissione al servizio per chi viene chiamato in un secondo tempo dalla lista di attesa.

Stessa cosa per i bambini in corso di adozione. L’assegnazione del posto si considera definitiva solo con l’atto di effettiva adozione, che deve intervenire entro la data del 31 agosto 2019, o comunque entro la data di ammissione al servizio per chi viene chiamato in un secondo tempo dalla lista di attesa.

7E SE VOGLIO RIFIUTARE IL POSTO?

Il rifiuto del posto offerto comporta la decadenza dall’iscrizione al servizio. Questo significa che se rifiutate il nido assegnato con la speranza che vi assegnino un altro nido tra quelli scelti, la vostra è una speranza che rimarrà vana. Il rifiuto di un nido comporta l’esclusione dalla graduatoria anche per gli altri nidi e non vi verrà offerto più alcun posto in nessuna struttura, anche se dovesse avere dei posti disponibili. Naturalmente ci sono delle eccezioni:

  • ammissione nella graduatoria di fratelli, per i quali si era richiesta la stessa struttura, ma risultati vincitori in nidi diversi;
  • fratelli e/o sorelle, già frequentanti nidi diversi da quello offerto.

Solo in questi due casi è consentita la possibilità di accettare il posto, anche oltre il termine, per entrambi i bambini o per uno dei due, quando il Municipio – sulla base degli esiti della procedura di accettazione e/o di scorrimento della lista d’attesa – potrà offrire l’inserimento delle sorelle o dei fratelli nella stessa struttura.

8SE RISULTO IN LISTA D’ATTESA?

Se vostro figlio risulta in lista d’attesa dovrete aspettare che si liberi qualche posto precedentemente assegnato (non è così difficile). Questo significa che vi potrebbe essere assegnata – in qualsiasi momento dell’anno e seguendo le posizioni in graduatoria – una qualsiasi struttura tra quelle da voi inserite in fase di partecipazione al bando.

Il posto offerto, con comunicazione da parte del Municipio, dovrà essere accettato entro due giorni dalla comunicazione ricevuta con contestuale presentazione della ricevuta di pagamento della prima retta. In caso di mancata accettazione entro il termine di due giorni il posto si intende rifiutato e comporta l’esclusione dalla graduatoria per tutti i nidi nell’anno 2019/2020.

9DOVE TROVO L’ELENCO DELLE SCUOLE PRESENTI NEL MIO MUNICIPIO?

Questo è l’elenco dei nidi comunali, delle sezioni ponte e dei nidi convenzionati e spazi be.bi. messi a bando nell’anno 2018/2019 e che presumibilmente saranno oggetto del bando per l’anno 2019/2020.

10DOVE POSSO TROVARE LE DATE DEGLI OPEN DAY?

Per gli asili nido comunali è possibile trovare queste info sul sito del Comune di Roma, nelle sezioni dedicate ai singoli Municipi. Di seguito i link suddivisi per Municipio (in aggiornamento continuo).

Municipio I

Municipio II

Municipio III

Municipio IV – Nidi in convenzione 

Municipio V

Municipio VI

Municipio VII

Municipio VIII

Municipio IX

Municipio XSpazi Be.Bi.

Municipio XI

Municipio XII

Municipio XIII

Municipio XIV

Municipio XV