dispositivi anti abbandono per seggiolini auto legge 7 novembre 2019 4

Entra tassativamente in vigore l’obbligo di dispositivi anti abbandono sui seggiolini auto dei bambini, già dal 7 novembre 2019 e non da marzo 2020, come si era inizialmente pensato per i 120 giorni di tolleranza per adeguarsi (che sembravano essere stati concessi…)

OBBLIGO DEI DISPOSITIVI ANTI ABBANDONO SUI SEGGIOLINI AUTO DEI BAMBINI

Da oggi, 7 novembre, entra in vigore l’obbligo di installare il dispositivo antiabbandono per i seggiolini auto dei nostri bambini fino ai 4 anni.

L’obbligo riguarda, in particolare, l’installazione di un dispositivo interno o indipendente dei seggiolini per prevenire l’abbandono dei bambini in macchina.

dispositivi anti abbandono per seggiolini auto legge 7 novembre 2019 6
La nostra piccola tester!

MULTE SALATE PER CHI NON RISPETTERÀ LA LEGGE SUI DISPOSITIVI ANTI ABBANDONO

Attenzione:

Chi non si doterà di questi dispositivi incorrerà in una sanzione amministrativa da 81 a 326 euro, e la decurtazione di 5 punti dalla patente, e se viene colto a commettere questa infrazione più volte nel corso di due anni gli verrá sospesa la patente da  15 giorni a 2 mesi.

Per agevolare l’acquisto nel DL del fisco é stato instituito un fondo pari a 30euro per ciascun dispositivo (che sembra però non essere ancora stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale).

Ma vediamo cosa dice il decreto:

“Dovranno attivarsi automaticamente e dovranno essere dotati di un allarme in grado di avvisare il conducente della presenza del bambino nel veicolo attraverso appositi segnali visivi e acustici o visivi e aptici, percepibili all’interno o all’esterno del veicolo (potranno essere dotati anche di un sistema di comunicazione automatico per l’invio di messaggi o chiamate)”. Fonte ansa.it

dispositivi anti abbandono per seggiolini auto legge 7 novembre 2019

Quali caratteristiche tecniche devono avere i dispositivi anti abbandono dei seggiolini auto per bambini secondo la nuova legge

Le tipologie tra cui scegliere sono tre:

  • integrati all’origine nel sistema di ritenuta del bambino (cioè integrati nel seggiolino auto);
  • una dotazione di base o un accessorio del veicolo, compresi nel fascicolo di omologazione del veicolo;
  • indipendenti sia dal sistema di ritenuta per bambini sia dal veicolo (per esempio i cuscini o sensori antibbandono da  applicare alla seduta del seggiolino).

Caratteristiche funzionali:

  • il dispositivo deve segnalare l’abbandono di un bambino inferiore ai 4anni sul veicolo.
  • deve attivarsi da solo, senza ulteriori azioni da parte del conducente
  • deve dare un segnale acustico quando viene attivato
  • il segnale di allarme che deve emettere deve essere percepito sia all’esterno del veicolo che all’interno, attraverso segnali visivi e acustici o visivi e aptili (ndr. tattili)
  • in caso di alimentazione a batteria, deve indicare quando sta per scaricarsi
  • possono essere integrati con un sistema di comunicazione automatico per le reti senza fili di messaggistica e telefonica.
  • non deve alterare l’omologazione del seggiolino

dispositivi anti abbandono per seggiolini auto legge 7 novembre 2019

NESSUN ELENCO DI QUALI SONO I DISPOSITIVI ANTI ABBANDONO OMOLOGATI DA PARTE DEL MINISTERO

Non esiste al momento un elenco, da parte del ministero, dei dispositivi omologati. Pertanto all’acquisto bisogna richiedere un’auto-dichiarazione di conformità da parte del costruttore. Se il negoziante tergiversa nel fornircelo, evitiamo di fare l’acquisto.

Noi di Roma03 ne abbiamo selezionati due, già presenti sul mercato da diversi anni:

  • Cuscino intelligente Bebé Confort, dialoga attraverso il Bluetooth costo intorno ai 70 euro in caso di abbandono e di allontanamento del conducente emette un allarme sonoro, e manda messaggi alla lista dei numeri con la posizione GPS della macchina (compatibile con iOS e Android)
  • La start up italiana Filo ha presentato da poco il cuscino Tata, basterà appoggiarlo sul seggiolino e collegarlo allo smartphone. In caso di allontanamento emetterá un segnale acustico, che se ignorato invierà la posizione GPS a cinque numeri preimpostati. Costo intorno ai 60 euro, in commercio da fine novembre.

Questi dispositivi, peró, non vanno a modificare l’assetto del seggiolino in caso di impatto ma andrebbero riomologati per l’introduzione dell’apparecchio prescelto. Hanno comunque la conformità del produttore quindi si possono utilizzare senza incappare in multe.

Se non siamo state abbastanza chiare o volete approfondire, vi lasciamo un po’ di link informativi: