A che età si può portare un bambino al museo? Secondo noi sempre, basta usare alcune accortezze

Andare al museo con i bambini: un’esperienza a 360 gradi

In Italia, ancora non è cosi ma ci stiamo avvicinando.
Ma se ti stai domandando perché portarceli, perché farti guardare storto dalle persone solo perché tu stai con dei bambini, la risposta è semplice:
perché il museo è un luogo magico colmo di colori e storie fantastiche pronto ad affascinare le menti curiose dei nostri figli, di qualunque età.
 
Non è solo educativo in quanto li si abitua a frequentare i musei, ma serve anche a sviluppare apprendimento e capacità cognitive
 
Ci sono regole da seguire, nomi sconosciuti di artisti e argomenti con cui, a prima vista, sembra impossibile relazionarsi.
 
Avvicinarli a questo mondo sembra impossibile? Niente di più falso!
 
museo bambini arte

Visita al musei con i bambini: armiamoci di Pazienza, Costanza e Preparazione

Per prima cosa iniziamo con visite brevi, interattive e divertenti.
Coinvolgiamoli con domande, e risposte. Non dimenticatevi di studiare prima a casa…magari cercando notizie divertenti su internet! 
 
Possiamo, per esempio, stampare delle immagini da dare ai bambini con delle opere della mostra e “trasformare” la mostra in una piccola caccia al tesoro.
Fondamentale è scegliere in base alla loro età mostre e musei adatti, certo se ci aspettiamo interesse davanti alla Monnalisa al Louvre a 4 anni…. siamo ambiziose!
 
museo bambini arte
Il trucco, secondo me, è cercare opere d’arte in cui ci si possa relazionare più facilmente, dove sia possibile ricercare la familiarità con oggetti o persone o eventi vicino alla vita dei bambini, dove insomma si riconosceranno. Facciamo paragoni, cercando differenze con situazioni attuali.  

Il kit del perfetto “intellettuale” per bambini al museo

Dotiamoli di un block-notes, dei pennarelli, se l’età lo permette anche una bella macchina fotografica. Lasciamogli spazio di immagazzinare le immagini e rappresentarle come lo desiderino.
 
Inoltre, sarebbe utile spiegare ai bambini come si dovranno comportare (ad esempio, non toccare niente); questo dovrebbe essere fatto in modo tale da incoraggiare il bambino a essere rispettoso dell’arte e a fargli capire l’importanza dei musei e della cultura creativa.
 
pazienza se una volta qualcuno strilla, e qualche altro si siede per terra ad ammirare un quadro.
 
Meglio un bambino che a cinque anni fa un poco di rumore, che uno che raggiunti i 18 non ha mai messo piede in museo.
 
Quindi non demordiamo perché  La Capitale offre numerose attività per avvicinare i piccoli, ma anche i grandi neofiti, in questo mondo fatto di colori e emozioni.
Chi meglio di Roma03 può segnalarvi i musei adatti ai nostri bambini?

Museo Civico di Zoologia Roma

Ingresso gratuito per i bambini fino ai 6 anni. Info qui.

Il museo di zoologia di Roma offre ai bambini di ogni età, dai 3 anni in su, avventure, indovinelli, rompicapo e tante attività creative e sensoriali. Nel corso degli anni é diventato un museo particolarmente Family-Friendly, coinvolgendo le famiglie nel fantastico mondo degli animali. Nella prima sala ci accolgono scheletri di elefanti e giraffe che ci fanno rimanere con il naso all’insù. L’avventura é a 360°, dalla classica esposizione in teca alla magica sala interattiva Amori Bestiali dove é possibile ascoltare i versi degli animali e annusare i vari odori che utilizzano gli animali per comunicare tra loro.

museo zoologia roma

Mostra di Leonardo Roma

Consigliato dai 5 anni in su. Per maggiori info clicca qui.

Piccoli inventori ne abbiamo? E allora perché non portarli alla mostra permanente su Leonardo da Vinci, in piazza della Cancelleria 1, dove potranno avere un’esperienza interattiva indimenticabile. Le macchine esposte sono state realizzate seguendo minuziosamente il codice vinciano, con alcune parti si può interagire toccandole e usandole. Inoltre é possibile, attraverso l’utilizzo degli iPad messi a disposizione, creare un proprio avatar e girare per il museo in piena libertà.

diana mostra macchine leonardo cancelleria roma

Maxxi Roma

Il Maxxi, grazie ai suoi ampi spazi, offre diversi spunti e organizza spesso sia mostre che laboratori usufruibili da tutta la famiglia. Spazi esterni da esplorare, interni affascinanti e moderni. Noi recentemente abbiamo visto la mostra sulla “Pimpa”, se ve la siete persa – purtroppo è finita – leggete qui.

pimpa mostra per bambini roma

Musei per famiglie con bambini in Italia: qualche suggerimento

Polo Museale Forte Bard Valle d’Aosta

In Valle d’Aosta ad Aosta non perdetevi il polo museale Forte Bard con le sue 9 sale dove scoprire il fascino della montagna con tanto di scalata simulata sul Monte Bianco. Museo all’avanguardia e interattivo, con simulazioni e giochi pensati sia per i più piccoli che per noi genitori, con tanto di pagella finale!

Torino: alla Mole Antoneliana per il museo del Cinema con i bambini

In Piemonte a Torino non potete passare davanti la Mole Antonelliana ed evitare di entrare per ben due motivi:

1) perché prendendo l’ascensore salirete talmente in alto da ammirare un panorama mozzafiato tra una Torino tanto industriale quanto romantica con le Alpi a far da sfondo

2) per il Museo Nazionale del Cinema che trovate all’ interno.

Oltre ad essere fornitissima è esperienziale sotto ogni punto di vista, adatta maggiormente ad un pubblico di bambini grandi (dagli 8 anni in su).

Collezione Peggy Guggenheim, e non solo, a Venezia

A Venezia è doveroso visitare la Collezione Peggy Guggenheim

Sul Canal Grande presso Palazzo Venier dei Leoni. Uno dei più importanti musei in Italia per l’arte europea ed americana del XX secolo. Capolavori del Cubismo, Futurismo, Pittura Metafisica, Astrattismo europeo, Scultura d’avanguardia, Surrealismo ed Espressionismo Astratto Americano.

La mostra per il programma di accessibilità museale propone differenti percorsi tattili rivolti alle persone non vedenti, ipovedenti e vedenti in chiave inclusiva.

Inoltre tutte le domeniche hanno luogo laboratori gratuiti per bambini dai 4 ai 10 anni dalle 15.00 alle 16.30.

Musei per famiglie con bambini all’estero: i suggerimenti di Roma03

Parigi, Centro Pompidou… imperdibile

Se vi trovate a Parigi, assolutamente da #agendare é il Centro Pompidou, uno dei primi centri ideati a misura di bambino per stimolare e divertire anche i più piccini. Consigliato dai 2 anni in su. 

 Centro Pompidou

Il nemo ad Amsterdam… bambini che diventano scienziati

Ad Amasterdam un pomeriggio al Nemo in cui cimentarsi tra esperimenti scientifici è una tappa doverosa, soprattutto se i vostri bimbi adorano la scienza o sono curiosi di capire come avvengono i processi di azione-reazione.

nemo amsterdam

Non solo musei: i bellissimi castelli inglesi con i bambini

In Inghilterra sono tantissimi i meravigliosi Castelli da visitare e se avete figli che adorano i le fortezze, i ponti levatoi, le leggende dei coccodrilli nei fossati, gli avvistamenti del nemico, non potete esimervi. A Robertsbridge nella regione East Sussex c’è Bodiam Castle che è praticamente intatto e conosciuto perché situato al centro di un fossato completamente colmo di acqua; all’interno sarà divertente fare giochi di travestimento con i vostri figli.

viaggio-inghilterra-sud-brighton-bambino-2-anni-bodiam-castle

A Barcellona il museo perfetto per i bambini: The Big Fun Museum

In Spagna a Barcellona c’è un divertentissimo Museo per tutta la famiglia tra esperienze di quadri fatti con la frutta, oggetti giganti,  labirinto di specchi, stanze al contrario, e in ultimo una piscina gigante di palline per grandi e piccini. Non sottovalutatela questa ultima tappa della mostra “The Big Fun Museum” perché sembra una sciocchezza ma quando ci ricapita a noi grandi di poter fare un tuffo tra palline colorate e morbide?

Il Museo Nazionale di Copenaghen con i bambini

Gita a Copenaghen, lo sapete che non c’é solo la sirenetta ad affascinare i bimbi? Portateli al Museo Nazionale, mentre voi girerete interessati per le sale, i vostri bimbi si trasformeranno in vichinghi o potranno passeggiare nelle strade anni ’20, ricreate nel museo, assalteranno castelli medioevali e si trasformeranno in piccoli chef. Si divertiranno più loro di noi… ci scommetto!