Il Children’s Museum di Verona ha aperto oggi, mercoledì 11 settembre 2019, i battenti a tutte le famiglie con neonati e bambini da 0 a 12 anni. Vi serve una scusa per un weekend fuori città con i vostri figli? Eccovela servita su un piatto d’argento!

CHILDREN’S MUSEUM DI VERONA
Via Santa Teresa, 12 – VERONA
045 245 6540
Pagina FacebookPagina Facebook

Genitori con tanta voglia di esplorare, andare in giro, partire perché le vacanze non vi sono bastate… vi do un’ottima notizaia: a Verona proprio oggi, mercoledì 11 settembre 2019, apre al pubblico il nuovissimo Children’s Museum di Verona, un museo dedicato interamente ai bambini di età compresa fra 0 e 12 anni!

Fonte: Pagina Fb del Children's Museum Verona
Fonte: Pagina Fb del Children’s Museum Verona

Una bellissima notizia, supportata dal claim che si legge nella copertina della pagina Fb del Museo “Il potere della curiosità” con tanto di hashtag #curiositypower!

E sarà proprio la curiosità che presto ci spingerà a visitare questo nuovo museo dei bambini fino a Verona, con giochi dedicati anche ai piccolissimi sotto i tre anni.

childrens museum verona museo dei bambini nuova apertura 1
Fonte: Pagina Fb del Children’s Museum Verona

Qui i genitori troveranno tanti strumenti per divertire i loro bambini ma anche per accompagnarli nella crescita. E i bambini si scateneranno al grido di “Vietato non toccare!”.

childrens museum verona museo dei bambini nuova apertura 2
Fonte: Pagina Fb del Children’s Museum Verona

Le regole del gioco? Poche e molto facili:

  • Si cammina senza scarpe: portatevi calzini antiscivolo oppure acquistateli al costo di 1€ all’interno del museo
  • Toccate tutto quello che potete, sperimentate, giocate, divertitevi e stupitevi!
  • Costruite e create: al Museo dei Bambini di Verona ci sono tantissime postazioni creative dove bambini e ragazzi potranno costruire di tutto, dalle macchine agli strumenti musicali!
childrens museum verona museo dei bambini nuova apertura 2
Fonte: Pagina Fb del Children’s Museum Verona

Prezzi dei biglietti: per i bambini 0-12 mesi l’ingresso è gratuito; i bambini 12-36 entrano a 5,00€; i bambini dai 3 anni in su a 9,00€; per gli adulti l’ingresso è di 8,00€. Riduzioni previste per gruppi, min. 15 persone.

childrens museum verona museo dei bambini nuova apertura 3
Fonte: Pagina Fb del Children’s Museum Verona
Articolo precedenteLa stagione di Azucar al Clivo, fra babycare e family lab!
Articolo successivoMassaggio sonoro bambini e genitori, corso innovativo a Roma
Silvia Lombardo è nata nel 1978 a Roma da madre trasteverina e padre siracusano. Dopo una breve pausa in una città mostruosamente più a misura d’uomo come Torino, vive tuttoggi nella Capitale dove si aggira, minacciosa, con carrozzina e passeggino dall’agosto 2016. Diplomata alla Scuola Holden di Torino, si è occupata di cultura e spettacolo per alcune agenzie giornalistiche, ha scritto e realizzato un film a costo zero sul precariato dal titolo “La ballata dei precari” e pubblicato “La ballata dei precari – Guida di sopravvivenza per trentenni” (Miraggi Edizioni, 2011). Fra le altre cose ha fatto la giornalista, l’addetta stampa e l’insegnante di multimedialità per le scuole elementari e i licei. Ha collaborato con la Bel-Ami Edizioni, il Circolo Letterario Bel-Ami, Millionaire, Donne Sul Web, Rai e è stata una blogger de L’Unità. Ha insegnato sceneggiatura e da 12 anni studia il fenomeno della musica scritta nei campi di concentramento, sul quale ha scritto un documentario, uno spettacolo realizzato all’Auditorium Parco della Musica nel gennaio 2015 (con, tra gli altri, Ute Lemper e Marco Baliani) e, la cosa più bella, una lezione concerto per portare questa musica fra i ragazzi delle scuole medie e superiori. Nonostante nessuno avrebbe scommesso una lira sulla suddetta come mamma, il soggetto si dimostra pieno di buona volontà. E menomale perché Diana non dorme, non vuole parlare, non vuole camminare e non rinuncia al latte materno neanche con le cannonate. Quando il gioco si fa duro, non resta che inforcare fascia e passeggino e andare in giro per la città. Prima o poi una delle due dovrà pur dormire…